Commenta

Fiera Nazionale di Gonzaga, domani sera la chiusura

Uno dei viali fieristici della Millenaria di Gonzaga

(nella foto, uno dei viali fieristici della Millenaria di Gonzaga)

Gonzaga (Mn) – Giornata finale, domani, della “Millenaria, fiera nazionale della Agricoltura”, da secoli punto di riferimento degli operatori del sud Lombardia e delle province limitrofe di Reggio e Modena. Un appuntamento che si rinnova dal 1448 e che registra ogni anno circa 160-180mila visitatori in otto giorni.

“Ma quest’anno – ci spiega il direttore Pacchioni, ricevendoci nel suo ufficio fieristico – sono venuti  a mancarci, a causa del maltempo della prima domenica, circa diecimila paganti. Ci rifaremo in chiusura. Sì, torna l’assessore regionale Giulio De Capitani al convegno sui Distretti alimentari in una giornata che prevede di tutto, di più. Anche la performance del gastronauta Davide Paolini (in Fiera ci sono cinque ristoranti e Le Fattorie del gusto con corsi di cucina gratuiti) che prenderà parte ai lavori del 5° Concorso nazionale dello Spallotto e alla serata ‘Dop, Igp e Stg: il caso dei suini in Italia’. Da segnalare pure, nell’area maneggio, la Finale del salto ad ostacoli”.

Due le manifestazioni più gettonate. Il Concorso Nazionale di analisi sensoriale del Parmigiano-Reggiano “Dop” e del Grana Padano “Dop”;  eppoi, nel maxi padiglione zootecnico, la gara di valutazione della “Frisona Italia Alleva della Selezione Genetica italiana” (aperta alle figlie di tori di Fecondazione artificiale).

Parmigiano-Reggiano – Nella categoria “30 mesi” ha vinto la Latteria Mogliese di Sermide (Mantova), al secondo posto il Caseificio Soc.Rio Verde di Calestano (Parma). Sul podio anche la Latteria Sociale Zibello di Polesine parmense ed il Caseificio Morello di Soliera (Modena). Per il Grana Padano hanno dominato i produttori mantovani (primo posto alla Latteria Sociale di Roverbella).

Frisona Italia Alleva – Ben 72 i capi in gara valutati dal giudice Giovanni Cerri. Il premio “Campionessa Vacche” è andato a Fusa Capri Sorca, esemplare dell’allevamento “Herra Hols” di Davide Errera (Borgoforte  di  Mantova). Sul podio più alto, per la “miglior mammella Vacche giovani” un esemplare dell’az. Agricola Bacchiellino di Calderoni S.S. di Luzzara (Reggio Emilia). Si è invece aggiudicata la prima edizione del “Junior Show”, manifestazione a carattere ufficiale riservata ai giovani dell’Agafi (Ass.dei Giovani Allevatori della Frisona Italiana), Barbara Campana di Zanica (Bergamo). (e.p.)

Fotogallery:


 

 

© Riproduzione riservata
Commenti