Commenta

Internato cremonese si toglie la vita in Sicilia

osp

Ha favorito l’azione del gas convogliandolo dentro il sacchetto posto attorno alla sua testa. In questo modo si è tolto la vita un internato cremonese nell’ospedale psichiatrico giudiziario di Barcellona, in Sicilia. Il 46enne (M.S.) si è ucciso ieri notte all’interno della sua singola sfruttando un fornellino alimentato da una bomboletta di butano. Si sono rivelati inutili i soccorsi dell’agente di polizia penitenziaria che lo ha trovato disteso al suolo e del medico di turno accorso poco dopo. Era in semilibertà, seguiva corsi di formazione e fino a ieri nessun particolare problema era stato da lui manifestato. Pare che il gesto non sia da ricondurre al sovraffollamento. Sarebbe tornato completamente libero nel 2012, con il termine della misura di sicurezza disposta dopo il proscioglimento (resistenza e maltrattamenti) dovuto alla sua condizione psicofisica.

 

© Riproduzione riservata
Commenti