Un commento

Sforbiciata alle spese delle direzioni ospedaliere Crema unificata con Cremona? Cosa farà l’assessore Rossoni?

evidenza-ospedale

Per ridurre le spese, Formigoni  sta preparando una sforbiciata ai supermanager degli ospedali e alle strutture amministrative. Tra i progetti in cantiere in Regione sembra proprio esserci l’accorpamento di aziende ospedaliere: per Crema si prospetta una fusione con Cremona. Ne parla oggi anche il Corriere, che racconta della possibile unione degli ospedali di Gallarate con la direzione generale di Busto Arsizio, di Chiari con i Civili di Brescia, di Garbagnate con Legnano, di Treviglio con i Riuniti di Bergamo e dell’ortopedico Pini o il Fatebenefratelli con il Policlinico (a Milano). E’ di 180mila euro lo stipendio annuale di un direttore generale.

La vicenda sembra destinata a inserirsi in maniera importante anche nelle ormai prossime elezioni di Crema, con le tensioni che indubbiamente seguono. I cremaschi guardano all’assessore regionale Gianni Rossoni, cremasco, che potrebbe vedersi sfilare sotto il naso la sede della direzione ospedaliera. Il direttore generale Luigi Ablondi, per 10 anni direttore dell’Asl cremonese e ora dg dell’azienda ospedaliera cremasca, vicino alle posizioni dell’assessore Rossoni, ambirebbe alla guida della nuova realtà provinciale di Cremona e Crema (ovviamente con Casalmaggiore, già dipendente dal capoluogo).

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • A me “me” fanno spacca (che sta per spaccare) dal ridere certe “sforbiciate” (personalmente mi rievocano i tempi delle giovanili grigiorosse, tempi audaci allorquando calcavo spensierato e volentieri i campi di calcio dell’alta Italia e le sforbiciate contro gli avversari di gioco erano all’ordine del giorno, anche se ho un tantino divagato, va la!). Magari quell’onnipotente (mi scuso con Quello Vero!)di Formigoni avesse chiuso le “stalle” prima che i “buoi” fossero scappati…noooo? Si corre ai ripari dopo, sempre dopo, ma va? Vò a snocciolare, a pelo d’acqua, alcuni dati relativi a stipendi (chiamatele pure remunerazioni se avete il coraggio, direttore!) che diligentemente ho conservato in un polveroso cassetto, relative ad alcuni dirigenti (supermanagers, con la “s” finale perchè è plurale…o no? ma fa lo stesso)dell’ASL di Cremona (ieri, oggi…speriamo che non siano anche domani). Su tutti svetta quello del Direttore Generale Gilberto Compagnoni (182.526,17 euro), quello del direttore amministrativo Giuseppe Albini (106.605,63 euro l’anno) del dirigente medico legale Roberto Giunta (123.880, 56 euro), del dirigente medico Francesco Forzani (142.761,92 euro), del dirigente veterinario Riccardo Crotti (127.727,35 euro), del dirigente medico Liana Boldori (153.070,24 euro), del dirigente medico Anna Maria Firmi (118.141,21 euro). Basta, meglio qua mi fermi, va la, onde evitare garantiti improperi al mio indirizzo da parte di quel simpatico d’un simpatico maestro precario Alex Corlazzoli (a proposito: buona fortuna, maestro!). Quanto A Rossoni ed ai suoi “aficionados-rotanti” nell’orbita sua…beh, col “portafoglio” che si son fatti (sino ad ora) possono agiatamente vivere di rendita…che la loro vita continuerà, “eccome” se continuerà! Adelante Pedro….con judicio!

    by incorreggibile giorgino