Commenta

Scoperto centro di stoccaggio del rame rubato: 9 arresti

Rame-Evidenza

In tutta la Lombardia i furti messi a segno con l’obiettivo di racimolare ingenti quantità di rame non si contano più. Negli ultimi mesi l’oro rosso è stato preso di mira in un lungo susseguirsi di colpi, e la provincia di Cremona non è stata risparmiata. I traffici illeciti di oro rosso, però, avranno vita più difficile d’ora in avanti. Quello che si delinea come uno dei punti nevralgici di questi affari nel Nord è stato smantellato dai carabinieri della compagnia di San Donato. I militari sono intervenuti ieri mattina, martedì, in un capannone di Milano, dove sembra venissero raccolte tonnellate di rame provento di furto, in arrivo dal Lodigiano e dall’area sud milanese. E non è escluso che il materiale prendesse la strada per il capannone anche dalla provincia cremonese, in particolare dal Cremasco. Dopo l’acquisto, il rame sarebbe poi stato lavorato. In arresto sei stranieri, un imprenditore di Milano e due dipendenti. Sotto sequestro un’azienda e cinque tonnellate di metalli probabilmente provento di furto. L’accusa: ricettazione.

 

© Riproduzione riservata
Commenti