Commenta

“Il Corpo Intelligente”, progetto sull’attivazione funzionale dei bambini presentato agli insegnanti

corpo-intelligente

Venerdì pomeriggio, al teatro Monteverdi, è stato presentato, agli insegnati delle scuole per l’infanzia e dei nidi il nuovo progetto pedagogico, denominato “Il Corpo Intelligente” che ha lo scopo di promuove l’apprendimento attraverso l’attivazione funzionale del bambino. Frutto della collaborazione tra il Comune, il CONI e l’Ufficio Scolastico Territoriale, il progetto si compone di incontri dedicati alle insegnanti delle scuole infanzia e nidi che si terranno a cadenza regolare durante l’anno e di una serie di attività pratiche da svolgere a scuola, con i bambini. Sono intervenuti l’assessore alle Politiche Educative e della Famiglia Jane Alquati, la direttrice dell’Ufficio Scolastico Territoriale Francesca Bianchessi, il presidente provinciale del CONI Achille Cotrufo, Giovanni Radi dell’Ufficio Scolastico Territoriale, ed il prof. Mauro Bonali.
Il progetto si sviluppa su un doppio binario: da una parte, per tutto l’anno, gli insegnanti partecipano a laboratori formativi che successivamente potranno tradurre a scuola con i bambini in buone prassi quotidiane. Dall’altra anche ai bambini vengono proposte attività strutturate secondo un criterio ordinato per attivare la funzionalità di ciascuno di loro. La formazione delle insegnanti e il lavoro di supervisione coinvolge i bambini, le maestre educatrici, le famiglie dei bambini. Il programma, importante investimento pedagogico,  si concretizza attraverso la formazione e la partecipazione di tutte le insegnanti e dei genitori. Il lavoro a carico degli insegnanti è condotto sotto la diretta supervisione di esperti di progetto, che incontreranno gli insegnanti in momenti dedicati per poterne valutare l’operato e i risultati.
Le opportunità offerte prevedono situazioni e ambienti “apparecchiati” in modo vario e stimolanti. L’attività viene offerta nel rispetto dei tempi e modi personali. Strutture, attrezzi, oggetti, sono scelti in base allo scopo e sono adatti a rendere piacevole e multiforme l’apprendimento. La metodologia di Corpo intelligente alterna attivazioni globali e analitiche; aggiustamenti spontanei e programmati; attenzione alla gestualità e alla postura; percezione di sé e delle situazioni ambientali; apprendimenti “cercati” per imitazione e con personale elaborazione. Il corso dedicato agli insegnati si compone di una serie di appuntamenti nei quali i docenti incontrano specialisti del settore per aggiornamenti teorico pratici sui temi legati all’età evolutiva.
Con cadenza mensile e per tutta la durata dell’anno scolastico, da questo mese prende avvio il lavoro dedicato ai bambini, in cui insegnanti ed esperti lavorano insieme per attuare gli interventi, organizzare le conoscenze sugli alunni per individuare percorsi mirati al gruppo e ai singoli. Le famiglie potranno conoscere le esperienze che si svolgono nelle scuole ma anche  giocare nella scuola con il loro bambino. Sono coinvolte tutte le scuole per l’infanzia e gli asili nido comunali, con la prospettiva di potere estendere l’iniziativa anche alle scuole statali.

© Riproduzione riservata
Commenti