Commenta

Scoperti 2 milioni elusi al Fisco da un’azienda

entrate

Grazie a elaborate operazioni finanziare legate a una triangolazione tra società un’azienda della provincia di Cremona era riuscita a mettere in piedi un’elusione da 2 milioni di euro, scoperta dall’Agenzia delle entrate. In sostanza l’impresa aveva venduto a un’altra società dello stesso gruppo di famiglia un ramo d’azienda da 65 milioni di euro cedendo il pacchetto azionario. Poco dopo quel ramo era stato oggetto di un’altra cessione. Dietro la facciata di un’operazione lecita, una manovra elusiva con cui sono stati pagati 300 euro, anziché 2 milioni, per l’imposta di registro. Tra maggiori imposte, interessi e sanzioni, recuperati circa 2,6 milioni di euro. Nelle pieghe dei bilanci circa mezzo milione di Ires e Irap non versato. Attraverso gli strumenti dell’accertamento con adesione e dell’acquiescenza è stata regolarizzata la posizione col Fisco dell’impresa.

© Riproduzione riservata
Commenti