Commenta

Duomo di Guastalla: gran concerto e l’annuncio dell’inizio del restauro: cantiere aperto a novembre

tavagliavini

Duomo di Guastalla: gran concerto e l’atteso annuncio dell’inizio dei lavori di restauro (cantiere aperto in novembre). Il presidente Bonfanti: «Dureranno tre anni».

Guastalla – Applaudito concerto d’organo, domenica sera,  del maestro bolognese Luigi  Ferdinando Tagliavini e l’atteso annuncio di Arrigo Bonfanti, presidente del Comitato per il restauro del Duomo: “Cantiere aperto in novembre, i  lavori  di restauro del  Duomo dureranno tre anni”.

All’anti vigilia della Festa di San Francesco d’Assisi  –  patrono della Città di Guastalla e della Diocesi (stasera, ore 21.00,  il vescovo mons. Lorenzo Ghizzoni  presiederà  la Celebrazione eucaristica con le comunità del Vicariato) –  il “Comitato per il restauro della Chiesa Concattedrale di San Pietro Apostolo in Guastalla” (soci fondatori:  Diocesi,Parrocchia,Comune,Provincia di Reggio, Bertazzoni Spa, Bonfanti Assicurazioni, Padana Tubi, Smeg) ha regalato una doppia sorpresa.
La prima, ampiamente annunciata, è stato il ritorno in Duomo del maestro concertista Luigi Ferdinando Tagliavini, bolognese, classe 1929, docente universitario, che 33 anni fa collaborò al primo corposo restauro dell’organo Serassi (gioiello costruito nel 1794); restauro  fatto dai Mascioni con la consulenza sua e di Mischiati; un recupero  festeggiato all’epoca (1979)  con un magistrale concerto di Tagliavini, ancora oggi ritenuto l’organista  italiano di maggior talento e fama. Domenica sera il concertista si è ripetuto con un omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia (una decina di brani, dal madrigale di Verdelot composto sulla canzone del  Petrarca, “italia mia”,  alle più famose pagine del Risorgimento composte da Giuseppe Verdi, Padre Davide da Bergamo e Vincenzo Bellini. Delizioso il bis, una pastorale di Donizetti.

La seconda sorpresa l’ha offerta Arrigo Bonfanti, presidente del Comitato per il restauro della Concattedrale.  Direttamente dal palco che ospita il “Serassi” il presidente ha dato l’atteso annuncio: cantiere aperto in novembre (a metà mese arriva  il “via libera” della Soprintendenza, “ i lavori dureranno tre anni”. Ma anche: “Durante questo periodo produrremo iniziative culturali come questo straordinario concerto d’organo”. (e.p.)

 

© Riproduzione riservata
Commenti