Commenta

L’atteso maltempo salva la città dal blocco del traffico Resta l’allarme Pm10

evidenza-smog

L’atteso maltempo salva la città dal blocco del traffico. «Viste le condizioni del tempo, l’idea è quella di toglierlo – dice l’assessore Bordi alle 8.15 di venerdì mattina -. Ma aspettiamo le rilevazioni».
Alle 8.40 le rilevazioni non sono ancora arrivate, ma l’Amministrazione ha già deciso: «Lo stop alle auto è comunque tolto – dichiara ora l’assessore -. Farlo così non ha senso. Aspettiamo la riunione della prossima settimana in Regione Lombardia in cui cercheremo di stilare un regolamento più restrittivo e che valga per tutti i Comuni. Con le regole attuali troppe macchine possono accedere all’area delimitata, vanificando di fatto il provvedimento: ciò che fa salire le polveri, oltre a quello che esce dalle auto, è anche il loro continuo movimento sul manto stradale». In attesa dell’incontro, dunque, bilancio negativo per lo stop alle auto cremonese, con le zone off limits troppo spesso lasciate senza presidio. Basti pensare che giovedì mattina, dopo il primo stop alla circolazione, non solo il livello delle Pm10 non aveva fatto registrare una diminuzione, ma era addirittura salito: la centralina di via Fatebenefratelli segnava 86 microgrammi per metro cubo, 11 in più della soglia di allarme.

LE RILEVAZIONI
Alle ore 10 il Comune pubblica le rilevazioni Arpa. Dopo due giorni pieni di blocco del traffico (mercoledì e giovedì), le polveri sottili sono ancora sopra il livello di allarme. La centralina di via Fatebenefratelli rileva 78 microgrammi al metro cubo (il dato è riferito alla giornata precedente). Certamente, le piogge calmeranno la situazione (da vedere i dati Arpa di sabato), ma il problema rimane. Le Pm10 in città sono a livelli alti e i blocchi del traffico servono a poco.

© Riproduzione riservata
Commenti