Commenta

Luca Martinelli presenta il libro “Le conseguenze del cemento”

martinelli2

Nella Saletta eventi SpazioComune (Piazza Stradivari 7) martedì 18 ottobre alle ore 18 Luca Martinelli presenta il suo saggio Le conseguenze del cemento – Perchè l’onda grigia cancella l’Italia? Protagonisti, trama e colpi di scena di un copione insostenibile.

Ingresso libero

Partecipano all’incontro:

Prof.ssa Liliana Ruggeri, storica, esperta di toponomastica e curatrice dei testi dei volumi

“Mulini. Suggestioni di un mondo perduto”, “Cascine. Frammenti del ricordo”,

“Cascine, Percorsi nella memoria di una civiltà”

Valerio Gamba, ingegnere per l’ambiente ed il territorio (Gruppo Luci)

Conduce Antonio Leoni, giornalista e direttore del quotidiano online Il Vascello

Palazzi, svincoli, centri commerciali, cave. Chi fa affari col cemento fa pagare i costi ai cittadini. E lo chiama sviluppo. Da vent’anni in Italia si gira un film che sembra pura fantascienza, ma poi si trasforma in thriller. Il titolo è “cementificazione” e la trama è fatta di speculazioni, interessi, paesaggi deturpati da ruspe e colate. Gli attori sono molti: banchieri, archi-star, immobiliaristi, politici, cavatori e cementieri. Ma i costi di questa pellicola sono tutti sulle spalle dei cittadini, di oggi e anche di domani. Come in tutti i lungometraggi che si rispettino non mancano i colpi di scena. Porti turistici, campi da golf, stadi, autodromi: è il “cemento che non ti aspetti”. A un certo punto, però, arrivano i nostri: centinaia di comitati che in tutto il Paese si battono contro la devastazione del territorio. E spesso vincono. Tre anni di lavoro, decine di viaggi in tutta Italia: un’inchiesta straordinaria che traccia il quadro del saccheggio al panorama italiano, ne spiega le motivazioni, svela gli interessi in gioco, individua le responsabilità, nome per nome. Nei “titoli di coda”, un dialogo sulla tutela del paesaggio con Salvatore Settis. Luca Martinelli è giornalista e redattore del mensile Altreconomia diffuso a Cremona dalla Cooperativa “Nonsolonoi” Corso Matteotti 40 tel. 463800. È autore dei fondamentali saggi L’acqua non è una merce (Altreconomia, alla seconda edizione) e di Imbrocchiamola! (Altreconomia, alla quarta edizione). Cura il blog www.altreconomia.it/leconseguenzedelcemento Purtroppo, in questo periodo, i temi trattati nel saggio di Luca Martinelli risultano più che mai d’attualità: pensiamo solo alla proposta parlamentare di promuovere un nuovo condono edilizio, il quarto, in un paese come l’Italia, dove sono stimate 4.400.000 abitazione abusive e dove la filiera dell’abusivismo è uno dei settori di maggior interesse delle organizzazioni criminali. Anche la pianura padana, tra i più fertili territori del pianeta, risulta attaccata da una quanto meno discutibile idea di sviluppo: ogni giorno in Lombardia si perdono 200 ettari di suolo, sacrificati a cemento ed asfalto e di questi giorni è la notizia che il suolo agricolo lombardo è calato sotto il milione di ettari. A Cremona, dal 2001 al 2007, l’incremento del territorio urbanizzato è stato del 7,6%.

© Riproduzione riservata
Commenti