2 Commenti

Lega, avviato ufficialmente il procedimento disciplinare per Alquati e Demicheli

evidenza-alquati-de-mic

E’ partita ufficialmente ieri sera (lunedì 17) la richiesta di provvedimento disciplinare a carico di Jane Alquati e Claudio Demicheli. A far partire formalmente il procedimento è stato il segretario provinciale della Lega Nord, Simone Bossi, su indicazione del commissario cittadino, Raffaele Volpi. Nel corso del direttivo di lunedì, in particolare, Bossi ha letto ai militanti la comunicazione con la quale il commissario chiede ai vertici nazionali del partito un provvedimento disciplinare nei confronti dei due assessori per il loro “comportamento non in linea con le direttive del partito”. Il riferimento è, naturalmente, alla mancata adesione dei due assessori alla “mobilitazione” chiesta da Volpi nelle settimane scorse, quando ha invitato i suoi assessori a non partecipare al Consiglio Comunale per marcare il dissenso della Lega nei confronti del sindaco e di alcune sue scelte amministrative. Toccherà ora al direttivo federale (competente nel caso di Demicheli) e al direttivo nazionale (competente per Alquati), sentiti i diretti interessati, decidere tra un semplice richiamo scritto, la sospensione o l’espulsione.

Definitivamente archiviato, invece, il procedimento a carico di Alessandro Zagni: lasciando la giunta, l’ex assessore alla Sicurezza ha infatti riconquistato la fiducia del commissario cittadino e dei vertici locali del partito.

NODO GIUNTA – Sempre sul fronte leghista, si attende in questi giorni l’abboccamento con il sindaco Oreste Perri in merito alla richiesta avanzata da Volpi per due nuovi assessorati.

 

f.c.

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    finirà in una bolla di sapone li sospenderanno un paio di mesi e tutto tornerà come prima.

  • Eolo Quattroventi

    Azz…io più che procedimento lo chiamerei processo…con sentenza già scritta da pronunciare….certo che il capo di imputazione è veramente grave: “mancata adesione alla mobilitazione”. Fortuna che siamo nel 2011, sennò per Alquati e Demicheli sarebbe sicuramente scattata la pena capitale.