6 Commenti

Da 152mila a zero euro: tutti i compensi degli amministratori delle partecipate

EVIDENZA-PARTECIPATE

Il gradino più alto? Quello occupato dall’amministratore delegato di Linea Group, il bergamasco Fabrizio Scuri, che con 152mila euro (per l’esercizio 2011) risulta essere l’amministratore più ‘ricco’ nell’ambito della galassia delle partecipate. Restando ‘in pancia’ alla holding, il secondo compenso in ordine di grandezza è quello del presidente Andrea Pasquali: 145mila euro, sempre riferito all’incarico in essere alla fine di maggio 2011 con proiezione sull’esercizio 2011.

Ecco i compensi agli amministratori delle società partecipate direttamente dal Comune e di quelle partecipate attraverso AEM. La relazione disposta dal sindaco Oreste Perri nei mesi scorsi, sull’onda del caso Pasquali (la consulenza da una partecipata di LGH) è finalmente pronta e venerdì passerà al vaglio della commissione Vigilanza. Il dossier, complessivamente, è corposo, ma una prima sintesi è filtrata oggi da Palazzo Comunale. La prima parte del documento è dedicata ai compensi degli amministratori di Linea Group, mentre la seconda tratta delle società direttamente partecipate dal Comune. L’elenco è lungo e parte da Aem Spa (partecipazione azionaria al 100%), Afm (partecipazione al 21,94%), Cremona Fiere (15%), Reindustria (11%), Centro Padane (5,91%), Padania Acque (0,05%), Banca Popolare Etica (0,04%), Autocamionale della Cisa (0,01%).

Il dossier prosegue con le fondazioni (Teatro Ponchielli, Stradivari, Città di Cremona) e si chiude con la voce “Altri Enti” (Azienda speciale Cremona Solidale, Ato).

 

LGH – L’importo massimo, s’è detto, è quello erogato all’amministratore delegato Scuri (152mila euro a fronte dei 157mila da lui percepiti nel 2010). A ruota il presidente Pasquali (145mila euro a fronte di un compenso compreso tra i 50 e i 99mila euro percepito nel 2010).

Impressionante il dato relativo al numero di amministratori della holding: per il 2011 risultano essere 55 (erano 64 nel 2010).

Qui il documento è meno specifico: 4 amministratori, si legge, hanno percepito un compenso tra i 50 e i 99mila euro; 10 amministratori tra i 20 e i 49mila euro; 17 amministratori tra i 10 e i 19mila euro; 17 amministratori hanno percepito un compenso inferiore ai 10mila euro; 5, infine, non hanno percepito alcun compenso.

Dei 55 amministratori di LGH, 9 sono designati da Cremona. Il primo è Pasquali, il secondo è Giuseppe Ferrari, il cui compenso è compreso tra i 20 e i 49mila euro; 6 amministratori si collocano invece nella fascia tra i 10 e i 12mila euro; 1 amministratore (Ravara) ha infine un compenso inferiore ai 10mila euro.

La ricognizione ha preso in considerazione anche i compensi straordinari. Tre le situazioni riscontrate nel 2011: una per 109mila euro, una per 53mila euro (riferita a Pasquali, che ha però cessato il rapporto di consulenza con Linea Più il 23 maggio scorso), e una di 5mila euro (Zaninelli, di Lodi).

 

SOCIETA’ DIRETTAMENTE PARTECIPATE – Va qui precisato che nei Cda di Padania Acque, Banca Popolare Etica e Autocamionale della Cisa non sono presenti rappresentanti nominati dal Comune di Cremona. I compensi degli amministratori delle partecipate sono peraltro noti perché pubblicati sul sito del Comune.

AEM Spa: 50.153 euro lordi annui al presidente, Franco Albertoni e 14.580 euro lordi annui a ciascuno dei 4 consiglieri.

AFM Spa: 13mila euro lodi annui al presidente, Paolo Fiora; 4mila euro lordi agli altri membri.

CREMONA FIERE Spa: viene indicato il compenso del vicepresidente, Bruno Cavagnoli: 125 euro lordi per ogni presenza effettiva in Cda, assemblea, Comitato Esecutivo.

CENTRO PADANE Spa: 50mila euro lordi annui al presidente Augusto Galli (oltre a gettoni di presenza per 215 euro lordi a seduta per partecipazione agli organi societari).

SOCIETA’ COOPERATIVA CASE POPOLARI: Nessun compenso o indennità ai consiglieri.

REINDUSTRIA: Nessun compenso ai consiglieri, solo un rimborso chilometrico.

 

Seconda parte del dossier domani, con i compensi ai revisori nominati dal Comune e quelli degli amministratori degli altri enti.

 

Federico Centenari

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    complimenti per questa importante fonte di trasparenza era ora che si conoscessero i compensi di questi miracolati dalla politica . elia sciacca

  • angela

    e’disarmante vedere la gente cadere dal pero!! ma x che caspiterina pensavate che fosse fatta la corsa alle poltrone??Beata innocenza!!!!!!!!

    • elia

      non so se l’ironia è riferita al sottoscritto sappi che quando tu andavi all’asilo il sottoscritto scriveva lettere al giornale per sapere i compensi di questi signori che fino a qualche hanno fa erano tabù per via della famosa privacy.

      • angela

        Nessuna ironia,semplice costatazione di fatto. Per la cronaca:quando io andavo all’asilo probabilmente tu facevi le medie.Siamo entrambe del giurassico…

        • elia

          SEI FORTE AMGELA IO HO FATTO IL MIO TEMMPO NELL’ATTESA DELLA ROTTAZIONE PER GLI OVER 60, TI SALUTO CIAO .

          • angela

            grazie;x la rottamazione e’giusto rottamare cio’che non funziona piu’e non a prescindere!Ci sono rottami che valgono molto piu’ del nuovo!!!Basta solo non far di tutta l’erba un fascio