Commenta

Dal 12 novembre al 7 dicembre, un laboratorio al Liceo Munari per una mostra sull’oggetto banale

sottobosco

Il CRAC Centro Ricerca Arte Contemporanea/Liceo Artistico Statale Bruno Munari con il patrocinio di Comune e  della Provincia di Cremona, Ufficio Scolastico Territoriale XIII di Cremona organizzano “Sottobosco”. Un laboratorio con gli studenti a cura di Dino Ferruzzi dal 12 novembre al 7 dicembre 2011.

Dal 12 novembre al 7 dicembre 2011
Orari di apertura: da lunedì a venerdì 10.00/12.00 – 15.00/19.00, sabato h 10.00/12.00 e su appuntamento festivi chiuso

II progetto di SOTTOBOSCO è un laboratorio che prevede la partecipazione di un gruppo di studenti del Liceo, per l’organizzazione di una mostra che riflette sulle potenzialità espressive dell’oggetto banale, quotidiano e di uso comune.

Attraverso il metodo del role-play, si formeranno distinti gruppi di lavoro che si troveranno ad interagire nell’intento di produrre una mostra ripercorrendo tutte le tappe salienti di questo processo: dalla costruzione dei lavori all’organizzazione della mostra, dalla scelta degli spazi agli allestimenti, compreso il lavoro proprio della pratica curatoriale e il progetto di comunicazione dell’evento.

I gruppi saranno aperti e si formeranno sulla base delle inclinazioni e degli interessi degli studenti. Il risultato finale consisterà in una mostra completa di progetto grafico per la comunicazione e di un catalogo di presentazione in formato pdf.

Attraverso l’introduzione del concetto del less is more e della pratica dell’autoproduzione, si intende stimolare gli studenti alla produzione di contenuti ad alto valore culturale grazie all’ottimizzazione delle risorse materiali e delle competenze personali.

In questo modo, oltre ad acquisire competenze pratiche per quanto riguarda la progettazione e produzione di eventi culturali, l’obiettivo sarà quello di aprire una riflessione intorno ai processi di produzione di senso propri della pratica artistica.

Con la produzione della mostra “Stupido Oggetto”, sviluppata con il metodo learning by doing, si intende aprire una riflessione sulle potenzialità espressive degli oggetti.

Attraverso l’utilizzo di soli oggetti banali, quotidiani e di uso comune, i partecipanti sperimenteranno la possibilità di produrre opere d’arte partendo dalla decostruzione e riconfigurazione delle qualità fisiche e culturali di un oggetto. In questo modo si intende sottolineare la centralità dei contenuti nei processi di produzione culturale.

Sottobosco

Sottobosco è un progetto di condivisione, nato nel 2009, finalizzato alla creazione di una piattaforma indipendente per la progettazione culturale. Un network di connessione, condivisione e archiviazione per la produzione artistica. Sottobosco sviluppa strumenti specifici di formazione, informazione e visibilità per i giovani artisti, basati sui criteri dell’open content. Un’idea che chiede e che offre ospitalità; una riflessione sulla possibilità di estendere la nozione di campo dell’arte, un progetto sperimentale senza centro, aperto alle collaborazioni e incentrato su una pratica collettiva e co-autoriale.

Tra i progetti principali si segnalano:

Sottobosco Poetry Lectures, talks aperte al pubblico alle quali vengono invitate diverse personalità impegnate nella produzione di pratiche culturali.

Potlatch, progetto di mappatura delle comunità di pratica che operano nel campo della produzione culturale in Italia.

Actions, interventi del collettivo Sottobosco.

www.sottobosco.net | home@sottobosco.net

 

© Riproduzione riservata
Commenti