Commenta

Basket integrato, è iniziato il campionato Csi Match d’esordio, Angels contro Cince

Angels-Castelleone

– nella foto gli Angels di Castelleone

 

Con la gara tra Gli Angels di Castelleone e Le Cince di Crema è iniziato il 4° campionato di basket integrato del CSI di Cremona. Un’attività in continua e costante espansione, a conferma della bontà della proposta del CSI per un’attività intergrata con diversamente abili che mette al centro la persona e la crescita globale psicofisica di ogni atleta partecipante.

Il basket integrato, come si sa, consente di far giocare nella stessa squadra atleti disabili e normodotati, valorizzando le caratteristiche di ciascuno e permettendo a tutti di dare il proprio apporto specifico ed utile alla squadra e alla vittoria della gara. Il regolamento del Golden Basket, adottato dallo scorso anno, si è dimostrato particolarmente adatto agli obiettivi del CSI, grazie alla sua flessibilità e alla possibilità di riadattamento delle regole tecniche in funzione delle necessità di ogni partecipante. In questa maniera è data la possibilità di partecipazione a tutti e soprattutto la possibilità di progredire e migliorare sempre di più. L’obiettivo ovviamente non è il risultato tecnico, ma lo sviluppo educativo di personalità impegnate a migliorarsi continuamente, nello sport e nella vita.

Le Cince

Il clima è di quelli giusti: cordialità, comprensione, collaborazione, voglia di incontro e di amicizia, disponibilità ad andare incontro alle esigenze di ognuno.

Per questo fin dalla prima partita è stato subito festa, compreso il “3° tempo” rappresentato da un rinfresco con panettone  e pandoro.

Due nuove squadre si sono aggiunte quest’anno. Oltre alle tre di Il Dosso (Gli Angels, I Diablos, Gli Scatenati), Il Magico Basket di Soresina, Le Cince di Crema, hanno aderito al campionato gli sGANGherati di Orzinuovi e l’Offanengo. Ma il successo del campionato è anche indicato dall’aumento dei dirigenti delle squadre, ma soprattutto degli arbitri che sono ben otto e che garantiranno che ogni gara sarà arbitrata da una coppia di direttori di gara. Particolarmente soddisfatto il responsabile degli arbitri, Carlo Dati, che non perde occasione di evidenziare come alla indubbia capacità tecnica si associa una disponibilità psicologica e umana che fa dell’arbitro del basket integrato una figura dall’alto profilo sociale ed educativo.

Le gare continueranno fino a maggio, quando si disputeranno le finali provinciali.

Alla prima gara di campionato ha presenziato anche il presidente del CSI di Piacenza, PierGiorgio Visentin, che coordina un campionato di basket integrato che raccoglie 5 squadre dei comitati di Piacenza, Pavia e Milano, iniziato lo scorso week-end. L’attività quindi si sta allargando a livello di tutta la regione Lombardia, per cui quest’anno verrà disputato anche un campionato regionale a giugno tra le prime classificate del campionato cremonese e di quello pavese-piacentino.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti