Commenta

Le polveri tornano in alto Parte l'ultima campagna di monitoraggio dell'aria: 140 siti di rilevamento tra Cremona e Spinadesco

smog

Due giorni di aria pulita, effetto delle precipitazioni, e poi di nuovo polveri sottili oltre la soglia. Il mese di febbraio appena iniziato ha già fatto registrare quattro sforamenti su sei giorni. Gli ultimi tre consecutivi. Dati oltre la soglia dei 50 microgrammi per metro cubo, nei giorni 4, 5 e 6 febbraio. Questi i valori di oggi (riferiti alle 24 ore precedenti): 53 microgrammi al metro cubo in piazza Cadorna, 67 in via Fatebenefratelli e a Spinadesco per una media dei valori registrati dalle centraline dell’Arpa nell’Area 1 (Cremona e comuni confinanti) di 58.
I recenti rilevamenti sopra i limiti arrivano ad un giorno dall’inizio della quarta ed ultima campagna di monitoraggio della qualità dell’aria realizzata nell’ambito dell’iniziativa “Progetto Comuni”. Mediante l’utilizzo di campionatori, definiti radielli, ad elevata risoluzione spaziale, viene studiata la distribuzione degli inquinanti su larga scala, e ne vengono approfonditi meccanismi di generazione e di trasporto. In 140 siti dislocati sul territorio comunale di Cremona e Spinadesco, da domani martedì 7 febbraio, saranno monitorati i livelli di benzene, toluene, xileni, biossido di azoto e ozono. Due squadre di tecnici, accompagnati da agenti della Polizia Locale posizioneranno i campionati nei siti già scelti per le precedenti campagne.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti