Commenta

Da Milano rientro in ritardo di tre quarti d'ora L'ennesimo disagio per i pendolari

ritardo-45-minuti

Rientro in ritardo per i pendolari della Milano-Cremona-Mantova. Il treno 2659 delle 17.15 fa registrare a Cremona tre quarti d’ora in più sulla tabella di marcia (48 minuti per la precisione), a Piadena 52, per ritardo del treno corrispondente da Mantova. Il 2658, infatti, era stato rallentato da un guasto agli impianti di circolazione nei pressi di Piadena. In più, per il 17.15 fermata supplementare ad Acquanegra. Fioccano in rete i messaggi dei viaggiatori: “Popolo del 2663, prendetevela pure con calma, il treno corrispondente ha il freno a mano tirato”, scrive un pendolare. “Stasera per puro caso non sarò sul 2663 ma seguirò la ‘diretta’ da prontotreno e twitter”, risponde un’altra. Disagi a catena per la corsa delle 19.15. L’ennesimo ritardo e non c’è Capitan Ventosa di Striscia sui binari. Il servizio che doveva andare in onda ieri (lunedì), non è stato mandato per problemi tecnici («Quando si parla di treni anche i filmati sono in ritardo», ha scherzato Ezio Greggio). Il servizio dovrebbe andare in onda stasera nel tg satirico di Antonio Ricci su canale 5 (ore 20.30).

Greta Filippini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti