Commenta

Nonostante la pioggia Pm10 sulla soglia dei 50 Bordi: «Non è detto che le targhe alterne non si facciano»

smog

«Cinquanta non è molto diverso da 51 o 49». Accoglie così l’assessore all’ambiente Francesco Bordi, i dati odierni sulla qualità dell’aria. Nonostante l’intensa giornata di pioggia, infatti, le pm10 sono ancora sul filo del superamento della soglia. La media delle concentrazioni delle polveri sottili nella zona A1 (Cremona e comuni limitrofi) è esattamente il valore limite, 50 microgrammi al metro cubo. Su quattro centraline, due superano (via Fatebenefratelli a 56, Spinadesco a 55), due rimangono di poco sotto il limite (piazza Cadorna 47, via Gerre Borghi 40). Dunque si azzera il conto degli sformanti consecutivi che con i dati record di lunedì (media a 204 microgrammi al metro cubo) erano a quota 17, rimandando così il provvedimento delle targhe alterne? «Non ci nascondiamo dietro il dato – dichiara Bordi -. Non è detto che le targhe alterne non si facciano. Un conto se le centraline fossero andate giù a 20/25 microgrammi, ma i valori odierni non ci soddisfano. Stiamo lavorando nella direzione delle targhe alterne. Decideremo oggi nella pregiunta».

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti