Commenta

Riapre i battenti l'associazione Amici della Lirica

evidenza

Restata in sospensione, a causa dell’assottigliamento delle schiere dei soci, si rianima e riprende la propria missione l’Associazione degli Amici della Lirica, che negli scorsi decenni aveva sviluppato un’importante attività di divulgazione. La riunione di rilancio si è tenuta presso il salone della Società Filodrammatica Cremonese, il cui presidente, Giorgio Mantovani, ha letteralmente aperto le braccia del sodalizio in termini di ospitalità ideale e logistica. Nell’inaugurare la rifondazione, Mantovani ha ricordato che presso il Filo venne fondata anche la Società Concerti.
Le motivazioni ed il progetto del rilancio dell’Associazione sono stati  illustrati dal Maestro Roberto Codazzi che ne ha delineato i primi adempimenti.
Codazzi ha anche ricordato che l’Associazione sarà chiamata ad operare in sinergia con le istituzioni ed i sodalizi cittadini della città, che recentemente hanno registrato un certo risveglio.
Alla riunione erano presenti, oltre che numerosi interessati a far parte della rilanciata associazione, anche personaggi del mondo musicale cremonese; come il mezzosoprano Nadia Petrenko fondatrice della Scuola di Canto Lirico, la violista Akiko Yatani, che si esibirà al Filo il prossimo 20 marzo, il critico Evelino Abeni.
Al termine, i partecipanti, aderendo allo spirito ed agli obiettivi della riunione, hanno convenuto di dar seguito all’apertura della campagna di adesioni ed alla nomina del Consiglio Direttivo, che affiancherà il Presidente, Fulvio Soana, e la Vicepresidente Denis Spingardi.
Gli interessati possono rivolgersi alla sede del Circolo Filo.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti