Commenta

Allarme estorsione, volevano soldi da un imprenditore Arrestati tre cutresi a Castelvetro

evidenza-estorsione

Tre calabresi originari di Cutro, sono stati arrestati dai carabinieri a Castelvetro piacentino mentre cercavano di estorcere un’ingente somma di denaro ad un imprenditore notissimo anche a Cremona. Il tutto è avvenuto sabato scorso ma solo ora la notizia è stata resa nota. L’imprenditore già in passato aveva denunciato  (nel 2009) un incendio doloso alla propria auto. I tre calabresi si sono presentati nell’azienda che produce infissi e serramenti in alluminio e pvc pretendendo una grossa somma. Dapprima parole grosse, poi minacce e perfino scrivanie ribaltate con mobili scagliati verso l’uomo e l’anziano padre pure presente in azienda. Già nell’agosto scorso l’imprenditore sarebbe stato minacciato. Questa volta, spaventato, ha chiamato i carabinieri. Una pattuglia dell’Arma della Tenenza di Fiorenzuola  interveniva ed arrivava nell’azienda quando ancora i tre calabresi erano all’interno.  Questi hanno cercato di giustificare la loro presenza e le minacce con il fatto che l’uomo fosse loro debitore per alcuni lavori non pagati. Al termine degli accertamenti e con la certezza di trovarsi di fronte a un’estorsione, i carabinieri hanno arrestato i tre calabresi portandoli nel carcere delle Novate a Piacenza. L’imprenditore ha poi sporto denuncia anche in riferimento alle minacce dello scorso agosto.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti