Cronaca
Commenta43

L'auto dell'assessore in pieno centro nonostante il blocco Il Pd interroga

Blocco del traffico, ma non per tutti. Secondo alcune segnalazioni, l’assessore Claudio Demicheli domenica sarebbe arrivato in centro con la sua auto nonostante l’ordinanza contro lo smog. Tanto che il mezzo sarebbe stato visto vicino a via Araldi Erizzo, dove ha sede la Lega e dove domenica si è votato per l’elezione dei delegati al congresso nazionale.
Per vederci chiaro, il Pd ha presentato un’interrogazione a risposta scritta. “Parcheggio in ZTL dell’auto di un Assessore domenica 26.2.12, giorno del divieto totale della circolazione di veicoli” recita l’ordine del giorno dell’interrogazione e a firma Caterina Ruggeri e Alessia Manfredini.
Ecco il testo:

Le sottoscritte Consiglieri Comunali

RICHIAMATA
– l’ordinanza di divieto di circolazione di tutti i veicoli, con esclusione dei veicoli ad emissione nulla, quelli alimentati a Gpl e metano, per Domenica  26.2 2012 dalle ore 8,00 alle 20,00;

RICORDATO
– che l’ordinanza si è resa necessaria a causa dello smog oltre il limite per la 22^ volta negli ultimo 23 giorni;
– che l’Assessore Francesco Bordi lo stesso giorno ha lanciato un accorato appello sulla stampa che recitava testualmente: “Lasciate le auto in garage – Anche chi ha veicoli in deroga, esca a piedi o in bicicletta”;
– che chi ha contravvenuto al divieto è stato severamente e giustamente multato dagli agenti della Polizia Municipale,

interrogano il Sindaco e la Giunta per conoscere:
– se risponde la vero la notizia secondo la quale in quella data un Assessore di questo Comune, in contrasto alle linee della sua stessa Giunta, ha parcheggiato in Zona a Traffico Limitato nei pressi di Via Araldi Erizzo;
– se, considerato che per arrivare in quella zona occorre attraversare un percorso vietato, l’Assessore aveva un permesso in deroga al divieto e, se sì, quale;
– infine se non si ritiene doveroso che, prima di richiedere il rispetto delle regole agli altri, cittadini e lavoratori, siano gli Assessori, per primi, a dover rispettare le ordinanze del Sindaco.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti