Commenta

Concerto per il Giappone, ad un anno da Fikushima al teatro Filodrammatici

giappone

– Turchetti, Poli, Venturini Trio

Un imprevedibile contrattempo, se, da un lato, ne condizionerà parzialmente l’originario impianto, dall’altro, non sposterà di molto il baricentro della serata, organizzata, con il patrocinio del Comune di Cremona e la collaborazione del Club Kiwanis, dalla Società Filodrammatica Cremonese. Il 20 marzo alle ore 21 il sipario del Filo si aprirà per onorare la Giornata Mondiale della poesia nel segno dell’amicizia e del ricordo; fil rouge che guiderà, in parole ed in musica, il tributo al popolo giapponese, in occasione del primo anniversario del tremendo terremoto del 2011.
A cementare, ancora una volta, l’amicizia tra la Cremona della musica e del violino ed il Giappone, saranno, oltre che il programma artistico dedicato, anche la partecipazione delle massime autorità: il Console Generale a Milano, signor Shigemi Jomori, il Sindaco di Cremona, Prof. Oreste Perri, il presidente del Kiwanis Club dott. Nicola Stellato, il presidente della Società organizzatrice, geom. Giorgio Mantovani.
Il primo segmento della serata verrà aperto dalla proiezione del saluto a Cremona dell’ex premier nipponico, signor Naoto Kan, e della recitazione, da parte della celebre interprete televisiva giapponese Akiko Iijima di alcune poesie in lingua dedicate all’anniversario, composte da semplici cittadini a contatto con le conseguenze della calamità. A queste si aggiungerà una composizione del celebre poeta MIYAZAWA Kengi, vissuto a cavallo tra il IX ed il XX secolo, morto a 37 e cantore bucolico della semplicità di vita, di riscatto dei ceti contadini e di amore per l’ambiente e la natura.
I versi, tradotti da Yota Shimuzu, saranno recitati dall’attrice, autrice e regista Daniela Coelli. Che sarà accompagnata dalla celebre violista giapponese, residente a Cremona, Akiko Yatani, che suonerà un celebre pezzo popolare “Akatombo” ed una sinfonia di Bach. Il segmento poetico della serata continuerà con i versi di Mariangela Gualtieri, A. de Saint Exupéry, Kahil Gibran, David Maria Turoldo,Primo Levi, Umberto Saba, Patrizia Cavalli, Jorges Luis Borges, Piergiorgio Fenzi, , recitati da Coelli.
La seconda parte della serata sarà animata dal Trio TurchettiPoli e Venturini (bandoneòn , chitarra acustica e clarinetto basso) che intraprenderà un viaggio musicale tra Buenos Aires e Parigi. I brani originali, composti da Turchetti ed ispirati al suo soggiorno porteño,   sono stati originariamente scritti per orchestra. Nella versione in trio alternano temi cantabili a momenti liberamente improvvisati.
La serata sarà condotta dal dott. Agostino Melega.
L’originario programma musicale del Quintetto d’archi Cremona Ensemble, costituito e diretto da Akiko Yatani – musiche di Luigi Boccherini e Franz Schubert, verrà eseguito nel corso della serata prevista per il prossimo 30 aprile.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti