3 Commenti

Irpef, martedì busta paga più leggera Da 51 a 137 euro in meno per effetto dell'addizionale regionale

aumento-irpef-regionale-e

Martedì 27 busta paga più leggera per dipendenti e pensionati. In arrivo per i cremonesi l’effetto della crescita dell’addizionale Irpef. La Regione Lombardia l’ha aumentata dello 0,33%, facendola passare da 0,9% a 1,23%, ma per redditi lordi superiori a 28.000 euro sarà dell’1,73%. Secondo uno studio del Caf -Cisl, in meno in un anno dai 51 euro per un salario da 1.200 euro ai 137 per uno stipendio da 3.200 euro per l’Irpef Regionale. Pagheranno invece 73 euro i contribuenti con 1.700 euro di stipendio e 94 euro quelli che con una busta paga mensile di 2.200 euro.
C’è poi l’incognita dell’Irpef comunale. Il ritocco in questo caso va deciso dalle singole amministrazioni che, se non lo hanno ancora deliberato, faranno scattare l’eventuale aumento solo dopo. Cremona non ha deciso, così come la quasi totalità degli altri comuni. Da tenere conto che già l’anno scorso, l’amministrazione ha deciso il passaggio dallo 0,15% allo 0,35%, aumentando l’Irpef dello 0,2%.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • NO ABC

    Non è la Regione Lombardia che ha aumentato dello 0,33% l’addizionale regionale, ma è un decreto del GOVERNO MONTI/NAPOLITANO/ALFANO/BERSANI/CASINI/PDL/PD/UDC/FLI che ha imposto questo aumento!!!

    http://www.oggi.it/attualita/consumi/2011/12/21/i-nostri-soldi-cosa-ci-attende-nel-2012/

    IRPEF – La prima voce che influirà sui nostri portafogli nel 2012 sarà l’addizionale Irpef regionale. La manovra Monti non ha toccato le aliquote Irpef, ma ha ritoccato le addizionali regionali. E così, ecco le differenze da Regione a Regione. Ma nel cosiddetto “decreto salva Italia” (LEGGI – TABELLE) l’aliquota è già stata aumentata dallo 0,9% all’1,23%, con un incremento in valore assoluto dello 0,33%. Ogni regione, poi, può aggiungere a questa cifra fino a un massimo dello 0,50%. Se poi viviamo in Regioni con un deficit sanitario (come Lazio, Calabria, Campania e Molise, per esempio), potrà essere aggiunto un ulteriore 0,30%. Così, per esempio, chi vive in Campania e ha un reddito di 30mila euro l’anno, l’anno prossimo pagherà 609 euro di Irpef, mentre un analogo cittadino della Lombardia ne pagherà 427 e un veneto 369. Se invece l’imponibile sale a 50 mila euro l’anno, un calabrese o un molisano pagherà 1.015 euro, un laziale 865 euro e un sardo 615 euro. Il tutto in dodici rate, trattenute direttamente in busta paga. In media, quindi, tutti pagheremo 62 euro in più (da 231 a 293 euro l’anno), partendo dall’imponibile medio di 18.900 euro l’anno. Se si parte invece da un imponibile di 30 mila euro, si pagheranno 99 euro in più per l’Irpef e se la base di partenza è 50 mila euro, la tassa aumenterà di 165 euro.

  • elia

    e mentre il popolo bue è costretto a pagare i politicanti e gli evasori se la ridono alla grande. povero paese sempre più sfruttato e sempre più rassegnato.

  • TEATRO MERAVIGLIA

    Sono da tempo razzista, e me ne vanto: noi italiani siamo la razza più intelligente del mondo, altro che gli ebrei. Capaci di fare capriole oggi e nella Storia, e ricadere sempre in piedi , anche quando ci vedono coi denti rotti. Egitto e Grecia sono spariti per sempre, Cina e America sono solamente ricchi, per ora, noi siamo passati dall’Impero di Roma a quello di Mussolini, dal Rinascimento a Garibaldi e, quel ch’è più straordinario, oggi, attraversati cinquant’anni di comunismo e democrazia cristiana, col Papa sul gobbo da duemila, siamo ancora qui, col mondo intero che ci guarda chiedendosi, muto, cos’abbiamo intenzione di fare!
    Perché lo sfogo?
    Il Professore: se il Paese attraverso le sue forze sociali non si sente pronto per quello che noi riteniamo un buon lavoro, non chiederemmo di continuare per arrivare a una certa data!
    Confrontiamolo col: popolo italiano, corri alle armi, e dimostra la tua tenacia, il tuo coraggio, il tuo valore!
    Che ci troviamo di tanto diverso? Hanno scelto loro per noi, diamogli pure il contentino, per rimediare guai che altri hanno creato, e il copione esige che si risponda: Pro- fe-sso-re, Pro-fe-sso-re, Pro-fe-sso-re, clap, clap, clap!!
    Solo un popolo straordinario può recitare parti sì fatte….

    Cremona 27 03 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info