Commenta

"Questa è la nostra Pasqua: dalla droga e dalla strada verso una vita normale"

http://www.youtube.com/watch?v=a1TlxzmoMcw

Di certo degli auguri non convenzionali. Come per Natale (guarda il video) e Capodanno (guarda il video), anche per la festività pasquale la nostra redazione ha preparato un video per i lettori. Un po’ diverso, questa volta. Abbiamo affrontato il tema della resurrezione, del cambiamento, raccogliendo tre storie diverse di droga e sofferenza, ma anche di voglia di risalire dal fondo. Un ragazzo di 23 anni, uno di 30 e un uomo di 45 parlano davanti alla nostra telecamera dei propri problemi legati alla tossicodipendenza, del dramma di genitori, mogli e figli, della scelta di intraprendere un percorso di cura. Sono tutti e tre ospiti della Comunità residenziale di Accoglienza ‘La Zolla’ (vai al sito), struttura tra San Savino e San Felice che ospita per tre/quattro mesi chi fa uso di droghe ed è chiamato a prendere una decisione sul proprio futuro. Dalla Zolla, Associazione nata nel 1991 per volontà di alcuni genitori con figli tossicodipendenti, gli ospiti possono decidere di tornare in strada, rientrare in famiglia oppure cominciare un percorso di recupero in una Comunità residenziale terapeutica. «Queste tre storie – dice alla fine Don Giuseppe Salomoni – si inquadrano bene nel periodo di Pasqua. La persona qui è chiamata a cambiare per celebrare con maggior fede e maggior entusiasmo il mistero pasquale». Cambiare vita, vincere la morte di ogni giorno. E’ il senso della Pasqua di Resurrezione. Buona Pasqua a tutti.

Greta Filippini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti