Lettere
Commenta9

La lettera dell'Anpi? Il solito bagaglio di stereotipi

da Mauro Pezzaioli (Fn)

Gentile redazione Cremona Oggi,

ancora una volta, come Forza Nuova Cremona, ci vediamo costretti a replicare ad una lettera che ci chiama direttamente in causa, una lettera scritta dall’A.N.P.I. con il solito bagaglio di stereotipi, inesattezze e vera e propria ignoranza. Nella lettera si parla di costituzione, di valori democratici, eppure, è chiaro il tentativo di volerci “tappare la bocca” di “oscurarci”. Forza Nuova è un partito legale e come tale, a noi militanti deve essere garantita l’agibilità politica, in barba a chi ci vorrebbe nelle “fogne” o al cimitero, come cantavano i soliti noti che si rifanno alla resistenza, durate la contromanifestazione alla nostra conferenza del 14 Gennaio a Palazzo Cittanova.

Possiamo capire la volontà dell’A.N.P.I. di far sentire la sua voce per meri scopi propagandistici in periodo di campagna elettorale e con il 25 Aprile alle porte, ma ci chiediamo come possono pretendere di conoscerci, visto che non sanno niente di noi, non si sono mai sforzati di capire realmente quali sono i nostri dubbi, le nostre iniziative, le nostre proposte. Innanzitutto in un periodo di “disaffezione” verso la politica, in cui i partiti tradizionali preferiscono, non presentare i propri simboli, per non perdere consensi nella prossima tornata amministrativa, noi ci presentiamo con il nostro simbolo, con i nostri canditati, che a differenza di tanti, non percepiscono nemmeno un euro per il loro lavoro, per la loro passione, per il loro tempo (molto spesso sottratto ad affetti e famiglia). Noi non conosciamo nemmeno il significato della frase “rimborso elettorale” e solo per queste ragioni meriteremo sicuramente più rispetto.

Più volte nella lettera si fa riferimento a nostre presunte provocazioni, ma vogliamo capire realmente a cosa si fa riferimento? Da quando è stata istituita la sezione cremonese in città e provincia, abbiamo portato avanti le nostre idee politiche, idee fatte di tutele per i diritti dei lavoratori, tematiche legate alla crisi economica e le possibili soluzioni, difesa dei negozianti del centro storico contro l’avanzare indiscriminato della grande distribuzione, sicurezza dei cittadini e campagne contro la droga e la cultura della droga, temi purtroppo sempre attualissimi, sono forse queste le provocazioni?

A questo proposito in attesa di precisazioni, vogliamo invitare l’A.N.P.I. ad un confronto costruttivo, libero da “dietrologie” e cogliere l’occasione per ricordare a tutti chi siamo noi:

Quelli che vedono l’Irlanda come un mito…

Quelli che credono a un sogno chiamato pace sociale…

Quelli che pensano ai bambini come gli unici privilegiati della società…

Quelli che amano le proprie radici…

Quelli che considerano la vita un dono e un valore assoluto…

Quelli che sognano un futuro nella propria terra per i propri figli…

Quelli che passano le serate a preparare volantini e striscioni…

Quelli che desiderano un sistema economico e non solo mercantile…

Quelli che credono alla politica superiore ai mercati…

Quelli che vorrebbero i mercanti fuori dal Tempio…

Quelli di FORZA NUOVA.

 

Pezzaioli Mauro
Ufficio Stampa Forza Nuova Cremona

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti