7 Commenti

13 minuti a piedi dall'Ex Tramvie 14 dal Foro Boario: potenziando i parcheggi alle porte della città in centro prima e risparmiando

dai-parcheggi-al-centro-conviene

Sopra, il parcheggio libero di piazza della Croce Rossa

A piedi, in bici, in autobus o in auto. Muoversi in città. Uno studio realizzato dai tecnici del Comune, facendo sperimentare i vari mezzi di trasporto ad alcuni dipendenti, ha messo nero su bianco i tempi di percorrenza, dimostrando che se si valorizzassero seriamente i parcheggi gratuiti alle porte della città e il loro collegamento con il centro attraverso sistemi di bus navetta e di bike sharing, sarebbe tutto meno costoso e più breve. Ecco, dunque, minuti e distanze, considerando sempre come destinazione della macchina il parcheggio più vicino al centro, quello di piazza Marconi.
Dal parcheggio delle ex Tramvie di via Dante, accanto alla stazione dei bus, ci vogliono 13 minuti a piedi per arrivare in piazza del Comune (1 chilometro è la distanza). Con la bici i minuti si riducono a 8, con l’autobus in 4 minuti si arriva ai giardini di piazza Roma. A bordo di un’automobile in 7 minuti si raggiunge il parcheggio di piazza Marconi a pagamento.
Da piazza della Croce Rossa (parcheggio libero al Foro Boario di via Mantova) ci vogliono 14 minuti per arrivare a piedi in piazza del Comune percorrendo 1 chilometro e 85 metri. Ce ne vogliono 6 sulle due ruote, 5 in autobus fino in piazza Roma, 5 in auto per arrivare al parcheggio di piazza Marconi dove bisogna pagare il ticket.
Da largo Priori, parcheggio dell’Ospedale, il mezzo più veloce ma anche più costoso è l’automobile (8 minuti fino al parcheggio di piazza Marconi), quello più veloce ed economico la bicicletta (12 minuti direttamente in piazza del Comune). A piedi ci vogliono 34 minuti per arrivare al Duomo, con l’autobus 22, scendendo in via Giuseppe Verdi, dove ci sono le Poste.
Da piazzale Atleti Azzurri d’Italia, dove ci sono le piscine comunali, occorrono 4 minuti in auto per arrivare in piazza Marconi, 9 minuti in bicicletta e 25 a piedi fino a piazza del Comune.
Ecco i tempi per quanto riguarda percorsi a piedi e in bici dai parcheggi a strisce blu. Dall’autosilo di via Massarotti (parcheggio a pagamento), 12 minuti a piedi (885 metri) e 4 in bici (925 metri) per giungere piazza del Comune. Dal parcheggio di via Villa Glori (a pagamento), 10 minuti a piedi (830 metri) e 5 in bicicletta (1 chilometro) fino in piazza del Comune. Da piazza Lodi (a pagamento), in 5 minuti camminando si arriva in piazza del Comune percorrendo 350 metri. Più veloce la bici che impiega 3 minuti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Filippo

    ALLA REDAZIONE:
    ma è stato contato il tempo di parcheggio dell’auto sotto piazza Marconi, l’uscita a piedi e il raggiungimento a piedi di piazza del Duomo? vanno via altri minuti!!!!!!!

    SE IL CENTRO CITTà FOSSE VERAMENTE A 30 KM/h (e non solo dove c’è il nuovo lastricato x fare meno rumore) le biciclette in molte strade potrebbero circolare in doppio senso quindi potrebbero ulteriormente diminuire la strada da percorrere. Utopia per la giunta attuale 🙁

  • danilo

    Ok lo studio. Si deve comunque tener conto anche delle categorie con problemi di deambulazione e che non possono fruire di bike sharing per impedimenti fisici. E sono categorie particolarmente numerose in una città con un’anzianità media della popolazione piuttosto elevata .
    Secondo me i soggetti che non soffrono di particolari patologie e non sono fisicamente impediti già oggi propendono per una mobilità pedonale o cicilistica. Vanno ulteriormente incentivati.
    Ma per le fasce di popolazione in difficoltà la chiusura alle auto crea veri problemi di isolamento e di non-autosufficienza.

  • Paolo Mantovani

    “Un piccolo passo per un uomo, un balzo da gigante per l’umanità”
    Dopo TRE anni sono riusciti a produrre uno “studio” che dice quello che qualsiasi cremonese avrebbe detto in cinque minuti.
    Ma invece di produrre ovvietà, perché queste cose non vengo fatte? Perché i progetti rimangono sulla carta?
    I bus navetta dove sono?
    Il riassetto del trasporto pubblico?
    I parcheggi corona?
    Via Dante?
    Corso Garibaldi?

    • filippo

      So che probabilmente lei lo dice per stimolare le cariatidi comunali, ma a quanto risulta a tutti i cremonesi questa giunta è stata eletta sotto la forte spinta di voi commercianti del centro, quindi ora vi dovete accontentare del frutto delle vostre scelte. Oppure fate prima a chiedere che vadano a casa invece che lasciare Cremona nel pantano.

      • Paolo Mantovani

        Pur dovendo sottolineare che quando si dice “commercianti” si indica una categoria (fortunatamente) animata da tante persone con idee diverse, non posso che darle ragione.
        Le muovo un’unica obiezione sul “doversi accontentare”. NO, non possiamo accontentarci.
        I commercianti che, come tanti altri, hanno votato per il cambiamento, l’hanno fatto sperando in un miglioramento che evidentemente non è avvenuto.
        Le ragioni sono molteplici, spaziano dalla crisi economica all’incapacità, ma non voglio sviscerarle adesso, anche perché dall’esterno si ha una visione forzatamente parziale.
        Ritengo sia però compito nostro, come commercianti e cittadini, essere propositivi e aiutarli fin dove sia possibile, altrimenti pungolarli…

  • Giulia

    Aggiungerei un parcheggio che non vedo mai citato e sempre praticamente non utilizzato: quello collocato tra Croce Rossa e Stadio, alla fine di via Cardinal Massaia.
    Comodissimo per raggiungere non solo il centro, ma tutte le attività economiche attorno a Porta Venezia. Anche senza parcheggiare in doppia fila sulla piazza e su via Brescia, senza intralciare il traffico!!