4 Commenti

'Giù le mani dal sacco', l'Idv raccoglie firme in Corso Campi contro i rimborsi elettorali

gazebo-idv-per-rimborsi-elettorali

“Bisogna cancellare l’assurda legge sui cosiddetti “rimborsi elettorali”. E poiché non ci fidiamo del Parlamento, desideriamo che sia la gente a indicare la giusta direzione”. Parte sabato 21 aprile in tutte le città d’Italia e a Cremona domenica 22 aprile la raccolta firme dell’Italia dei Valori per la proposta di legge d’iniziativa popolare volta a cancellare i rimborsi elettorali ai partiti. Il gazebo è organizzato in Corso Campi in occasione dell’Open Day della campagna di partito denominata ‘Giù le mani dal sacco’. “Eliminare il finanziamento pubblico ai partiti – ha detto il leader dell’Italia dei Valori Antonio Di Pietro – è l’unico modo per ristabilire la sovranità popolare tradita dopo il referendum del ‘93 e combattere alla radice la corruzione e il degrado che stanno affondando il Paese. Dalle parole bisogna passare ai fatti,la politica deve smetterla di continuare a far finta di niente, a voltarsi dall’altra parte e a essere distante dalle esigenze reali dei cittadini. Serve una scossa, un segnale di cambiamento. E’ per questo che da tempo abbiamo depositato in Cassazione un referendum per abrogare l’attuale legge sul finanziamento e una legge di iniziativa popolare che va nella stessa direzione”

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • fede

    Non solo cancellare i rimborsi elettorali. Restituire anche quelli incassati e non spesi. Se non ricordo male nelle casse dell’IDV , a disposizione di Tonino, ci sono quasi duecento milioni di euro.
    E di questi? Cosa ne vogliamo fare ?Gettarli dalla finistra ? Acquistrae diamanti, o ristrutturare il podere di Montenero di Bisaccia ?

  • danilo

    E bravo Tonino. E perchè non rinuncia anche ai suoi benefit di parlamentare e non se ne ritorna a lavorare ?

  • libero

    Perche’ non se li pagano loro, IDV, i costi di questo referendum se riuscissero a raccogliere le firme, anziche’ farli gravare nuovamente sui Cittadini?. Che comincino a versare i residui incassati e non spesi, amministrati dal partito, cosi’ sarebbero un poco poco poco… piu’ credibili.
    Li abbiamo mandati in Parlamento per -fare le leggi- e questi continuano ad insistere con i referendum, per recuperare una manciata di voti. Vergogna.

  • Giancarlo Schifano

    Io credo che non bisogna dimenticare il fatto che l’IDV è stato l’unico partito politico che ha dimostrato con serietà di essere un’opposizione intransigente,in grado di denunciare e cambiare all’interno delle istituzioni molti privilegi della cosiddetta casta. Grazie ai referendum abbiamo impedito il ritorno in Italia del nucleare,e abbiamo raggiunto un obiettivo molto importante,non vogliamo che vi siano leggi ad personam