Cronaca
Commenta18

La Giunta affida a un unico soggetto le attività culturali e artistiche, il Pd: "Perché senza bando pubblico?"

Sopra, un momento del Festival di Mezza Estate affidato a PubliA Eventi

Bonali e Ruggeri

La Giunta comunale nella seduta del 19 aprile affida ad un unico soggetto la partnership delle attività culturali e turistiche dell’Amministrazione comunale e l’opposizione chiede spiegazioni. L’interrogazione è a firma dei consiglieri del Partito Democratico Daniele Bonali e Maura Ruggeri. “La delibera prevede un accordo di collaborazione-quadro tra il Comune di Cremona e PubliA S.r.l. di Cremona – spiegano i due democratici -. C’è da considerare che PubliA Eventi già risulta soggetto affidatario della concessione in uso gratuito temporaneo dell’Arena Giardino ed area adiacente per l’organizzazione della VI edizione del “Festival di Mezza Estate” e che il nuovo accordo di collaborazione quadro individua in Publia Eventi l’unico interlocutore e partner dell’Amministrazione per il complesso degli eventi e delle attività di carattere culturale e turistico”. Queste le richieste di Bonali e Ruggeri: “Chiediamo – dicono – di sapere se il ricorso ad un soggetto esterno per funzioni di supporto globale alla programmazione delle attività dipenda dalla scarsa capacità della gestione interna politico/amministrativa di espletare funzioni che le sono proprie. Se non si ritiene pertanto di affrontare la debolezza del settore cultura e turismo con una approfondita disamina delle ragioni politiche ed organizzative che la generano. Per quale ragione, per la scelta di un partner esterno individuato come interlocutore unico e privilegiato del settore cultura e turismo, l’Amministrazione non abbia emesso un bando pubblico finalizzato a sondare eventuali manifestazioni d’interesse anche da parte di altri soggetti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti