Commenta

I numeri del welfare 'Grandi assistiti' in aumento Nel 2012 78 contratti sociali

Amore

Emergenze sociali nel cremonese. I numeri arrivano dall’assessore Luigi Amore (nella foto) che, in una risposta all’interrogazione dei consiglieri del Pd Maura e Caterina Ruggeri, ha tracciato un bilancio delle situazioni di difficoltà e di emarginazione sul territorio.
Il programma ‘grandi assistiti’ in favore di utenti a media ed alta complessità cronici con bisogni assistenziali rilevanti (come pazienti psichici cronici, cittadini in condizione di dipendenza attiva da sostanze e/o alcol o post tossicodipendenti affetti da malattie croniche) ha un numero di utenti in continuo aumento. Nel 2010 erano 59 per un importo complessivo di 99.791 euro (buoni farmaci, buoni Aem, buoni alimentari, assistenza economica di base), nel 2011 61 per un importo di 110.240 euro, nel 2012 sono stati stipulati al 19 aprile ben 78 contratti sociali con altrettanti utenti con una previsione di spesa di 117.615 euro.
L’altro programma sperimentale, quello riguardante le famiglie numerose e/o monoparentali, nel 2012 al 19 apirle ha riguardato 202 famiglie numerose, 39 delle quali sono monogenitoriali in favore delle quali sono stati spesi nel 2011 29.664 euro in buoni Aem, buoni farmaci, buoni alimentari, assistenza economica di base e 655.274 euro in servizi di affido familiare, CDD, doposcuola, semiconvitto, esenzioni mense e rette nido, Sad Handicap, erogazioni di titoli sociali o vaucher. In programma, gli interventi per il 2012.
“Sempre più – scrive l’assessore Amore – ci si trova ad operare in un’area di bisogni estremamente ampia, a fronte di risorse economiche comunque insufficienti a rispondervi adeguatamente. Il settore ha inteso rispondere al bisogno rendendo più incisivo l’impiego della spesa definendo percorsi progettuali differenziati per le diverse tipologie di utenza, ma anche tali da consentire di modulare gli interventi economici in risposta ai diversi bisogni delle stesse persone- I tre programmi assistenziali (progetto ‘grandi assistiti’, nuclei monoparentali e famiglie numerose) sono pacchetti organizi di risorse che consentono al contempo di prevedere e contenere la spesa annuale entro i valori programmati e dal punto di vista della presa in carico, di monitorare costantemente situazioni ad alto rischio”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti