Commenta

Confcommercio, workshop su reti di impresa del terziario

Ascom

La Confcommercio regionale assieme a quella provinciale e all’Università degli Studi di Milano organizza, lunedì 7 maggio, alle ore 10, un workshop dedicato alle reti di impresa. L’incontro, aperto a tutti gli operatori del terziario è in programma in Sala Guerini di Palazzo Vidoni (in via Manzoni 2 a Cremona). 
“Regione e Camere di Commercio, con il Programma Ergon e il bando per le Aggregazioni d’Impresa del Terziario, intendono finanziare progetti nati dal territorio. – spiega il direttore Confcommercio Laura Guglia – Proprio per questo l’incontro vuole approfondire le opportunità offerte dai bandi ed avviare un concreto confronto di idee e di possibili sviluppi aggregativi tra le nostre imprese”. Già oggi all’interno della nostra Associazione ci sono reti consolidate, anche se informali. Si pensi, per quanto riguarda la città, alle Botteghe del Centro o alla Consulta cittadina e, sul territorio, ai gruppi locali nati per dare continuità ai Distretti Diffusi. “Si tratta di un patrimonio di saperi prezioso – continua il direttore di Confcommercio – che è in piena sintonia con i bandi. Proprio per questo è necessario lavorare per formalizzare queste reti e poter tradurre le esperienze fatte fino ad oggi in nuovi e ancora più ambiziosi progetti da candidare ai bandi regionali”. In particolare è ipotizzabile di lavorare sui temi del turismo e della valorizzazione dell’identità locale. Proprio per questo, accanto ai presidenti Claudio Pugnoli e Paolo Mantovani e al direttore generale di Confcommercio Lombardia Giovanna Mavellia sono stati invitati, come relatori Luca Zanderighi, docente al Dipartimento di Scienze Economiche, Aziendali e Statistiche dell’Università di Milano, e Magda Antonioli, direttore del Master in Economia del Turismo dell’Università Bocconi. “La crisi – spiega il presidente Pugnoli – impone a ciascuno il massimo sforzo per tornare alla crescita. Le nostre imprese ne sono, da sempre, consapevoli. Lo testimonia quanto hanno realizzato, sempre partendo dai bandi regionali, con i Distretti Urbani e con quelli Diffusi. Ed anche questa volta sono pronte a scommettere su Cremona, investendo in prima persona per il suo rilancio”. “Da sempre siamo attenti ai temi del turismo: una risorsa fino ad oggi non adeguatamente sfruttata ma strategica per la città e il territorio. In questi anni abbiamo lavorato organizzando convegni, promuovendo studi (come quello recentissimo del Cersi), cercando di lavorare in rete con le altre realtà del territorio come Cremona Fiere, la Triennale o, recentemente, il Teatro Ponchielli. Questi bandi devono essere stimolo per fare ancora di più e meglio di quanto abbiamo fatto fino ad oggi”.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti