5 Commenti

Portafoglio smarrito: due albanesi lo restituiscono

albanesi-restituiscono-portafoglio

Hanno trovato un portafoglio in mezzo alla strada e invece di raccoglierlo e tenersi tutto il denaro, si sono prodigati per rintracciare il proprietario e restituirgli il portafoglio perduto. Davvero un bel gesto di onestà, quello di due 40enni albanesi che hanno addirittura rifiutato la ricompensa offerta dal cremonese una volta rientrato in possesso del suo borsello. E’ successo ieri sera in via Cadore proprio mentre in piazza Cadorna stavano per iniziare i festeggiamenti per la vittoria della Juve. I due albanesi erano diretti in centro quando ad un certo punto hanno notato il portafoglio abbandonato per terra vicino ad un marciapiede. Logico pensare che qualcuno l’avesse perso. A quel punto i due uomini l’hanno raccolto e controllato all’interno: c’era denaro, carte di credito e libretti di assegni. Gli albanesi, però, non erano interessati a nulla di tutto ciò. Il loro intento era quello di restituirlo, così hanno verificato se all’interno ci fosse qualcosa che potesse condurre al vero proprietario. Hanno poi composto un numero di telefono trovato su un biglietto da visita, ma non rispondeva nessuno. Lungi dall’idea di arrendersi, hanno guardato ancora, e finalmente hanno trovato il nome e il cognome del proprietario e l’indirizzo di casa. Era in zona. I due albanesi hanno quindi raggiunto l’abitazione e hanno suonato al citofono, dando la buona notizia a marito e moglie, i possessori del borsello. I due, sorpresi ed increduli, non si erano ancora accorti di averlo perso. Rifiutata, da parte dei due albanesi, la ricompensa offerta dalla famiglia. “Era un nostro dovere”, hanno detto, con aria soddisfatta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • TIZ

    DOV’è LA NOTIZIA?Che sono albanesi?che sono onesti?O che ci sono albanesi onesti?!Trovare portafogli è una cosa abbastanza comune,io stesso ne ho resi due ai proprietari(senza per questo finire sul giornale………..:-))

    • bertrandino

      La notizia è per te, è per te e per quelli come te che suona la campana

  • Ambra

    In risposta a TIZ:
    c’è solo da dire che se loro rubano un pezzo di pane perchè hanno fame vengono messi al patibolo e accusati anche senza motivo, se invece lo fa un italiano la gente dice semplicemente : ” Poverino aveva fame “.
    Quindi un consiglio molto spassionato prima di dire sciocchezze, pensa, perchè come sei onesto tu nel ridare un portafoglio trovato per terra tanto lo sono loro che vengono continuamente discriminati….

    Per come la vedo io, con tutto il marcio che gli sputano addosso non avevano nessun dovere nel restituire il portafoglio ma potevano benissimo fregarsene e invece hanno dimostrato che tanti onesti ci sono negli extracomunitari quanti, forse, ce ne sono in italia.

    Il marcio è ovunque.

    Ambra

    • Pico

      Da quel che mi risulta, se proprio dobbiamo generalizzare, le premesse sono esattamente al contrario. Se uno lavora, paga le tasse e si comporta bene, appena sgarra viene subito additato (vogliamo parlare di chi non paga il canone rai, e tutto quello che ne consegue, tanto per fare un esempio???) Mi sembra veramente assurdo generalizzare al contrario. L’ultimo arresto visto dal sottoscritto risale giusto giusto a 2 settimane, in un quartiere tranquillissimo: i due ladri dopo aver scavalcato la recinzione hanno rubato attrezzatura varia ad una ditta… ma visto che sono stati pescati nelle immediate vicinanze del luogo ove avvenuto il furto sono stati rilasciati e “segnalati per tentato furto”. Se lo facevo io (o lei), mi sarebbe piaciuto vedere come andava a finire. Il buonismo ad oltranza è deleterio (e la demagogia ancora di più)

    • Gianni

      Vatti a vedere un po le statistiche dei crimini poi ne riparliamo…