Commenta

In vetrina Festival Monteverdi e Mille Miglia: commercianti raccontano gli eventi cittadini

vetrine-allestite-monteverdi-e-mille-miglia

Le vetrine di Cremona raccontano, da qualche giorno, gli eventi che nel mese di maggio coinvolgono la città. In particolare “Le Botteghe del centro” hanno voluto caratterizzare le loro vetrine con il festival Monteverdiano e con la Mille Miglia. “Ringrazio il teatro Ponchielli che ci ha concesso costumi e materiale di scena – spiega Paolo Mantovani -. Il festival ha ormai una valenza internazionale.  In Cremona i turisti riconoscono la città della musica. Allestire i nostri negozi vuole rafforzare l’identità culturale e riaffermare che Monteverdi o la liuteria sono un patrimonio diffuso”. In vetrina sono stati esposti i costumi utilizzati per l’allestimento, curato proprio dalla Fondazione Ponchielli, di Andromeda (2006), Orfeo (2207) e dell’Incoronazione di Poppea (2005). E poi ci sono sedie e sgabelli che solitamente si trovano ne palchetti del  teatro. “Abbiamo voluto suggerire – continua Mantovani –  che tutta la città è quasi un grande palcoscenico: perché è bella da ammirare e da ascoltare. Con i tanti appuntamenti al teatro, a San Marcelino, ma anche – per altre rassegne – al Museo Civico; con le note che arrivano dalle botteghe dei liutai. E con lo stesso spirito anche nei giovedì d’estate saranno proprio la musica e l’arte di Stradivari il filo conduttore della rassegna”. “Con lo stesso spirito – continua Mantovani – abbiamo pensato anche alla Mille Miglia. Cremona è davvero apprezzata tra i partecipanti e tra chi segue l’evento, con indici di gradimento (come certificano gli organizzatori) paragonabili a quelli di Roma o di Siena. Si tratta di un evento mondiale, con il seguito alle auto in gara che giunge a Cremona già nel pomeriggio. A loro e ai concorrenti abbiamo voluto augurare il nostro benvenuto”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti