10 Commenti

Grillo non si fermerà a Parma Sarà la fine dei leader dei due maggiori partiti

Lettera scritta da Gualtiero Nicolini

Caro Direttore,

dalle “pagine” di “Cremona oggi” con una lettera al direttore avevo previsto il successo di Grillo. Non ci voleva molto per la verità, anche se avevo ricordato in quella occasione la nascita del movimento e le prime reazioni in nome di Grillo allo strapotere assurdo della politica. Alcuni dei commenti alla mia lettera erano fuori luogo e dimostravano di non aver capito nulla anche se ovviamente non ho ritenuto di rispondere.

Non esulto ora per questa vittoria anche se la condivido perché è un segnale forte e importante e perché spero che possa essere capito e aiuti a cambiare davvero pagina. Non esulto perché per affrontare i problemi del paese, ma anche di un Comune, piccolo o grande che sia, non basta essere delle brave e oneste persone; bisogna essere anche capaci , conoscere “ gli ingranaggi” e bisogna contare su un apparato che spesso sarà invece ostile e farà di tutto per mettere i bastoni tra le ruote a questi neofiti della politica. Si possono fare in campagna elettorale mille discorsi seri e mille promesse anche in buona fede poi ci si scontra con la realtà. Poi c’è da amministrare davvero ed è qui che sorgeranno i problemi, dove il “ movimento” sarà in difficoltà e dove tutti aspetteranno la prima occasione “ di errore” per “scatenare “ tutti i mass media amici.

Grillo non si fermerà a Parma ma arriverà con 50 deputati e 20 senatori nella peggiore delle ipotesi a Roma. Sarà una ventata di novità e porterà in Parlamento gente pulita e onesta e questo è già un fatto estremamente positivo di per sé ma quello che potrebbe fare Grillo o meglio che i partiti dovrebbero fare per “ contrastarlo” e per recuperare un minimo di fiducia dalla gente ( ed è questo quello che ripeto spero possa venire davvero da Grillo ) è di autoriformarsi, è di legiferare finalmente davvero approvando in primis la riforma elettorale, la legge anti-corruzione eliminando i rimborsi elettorali, ( non basta dimezzarli) ecc.ecc

Speranza vana? Purtroppo penso proprio di sì. I commenti ai risultati elettorali dei leader dei due maggiori partiti non promettono nulla di buono Uno dice che ha perso ma si consola perché gli elettori non sono andati a votare e non capisce o finge di non capire che molti non hanno esercitato il loro diritto non per non votare Grillo o la sinistra ma perché il suo partito fa schifo, perché la politica fa schifo, perché non ne vogliono più sapere neppure delle loro facce. L’altro si compiace della “ vittoria” giunta da un voto stentato e risicato di circa un 30% degli aventi diritto.

No non hanno capito nulla! Con questi personaggi che sono i leader delle due forze maggiori della politica italiana non vi nessuna speranza di cambiamento ma purtroppo solo la certezza della loro fine.

Gualtiero Nicolini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • danilo

    Attenzione, ha stravinto Pizzarotti a Parma , in una città devastata dalla precedente amministrazione e con problemi di bilancio nell’ordine di centinaia di milioni di euro che mancano all’appello.
    E’ stata praticamente azzerata la Lega. Il PD forte del suo legante postcomunista ha finito alla pari . Il PDL identificato in Alfano , in assenza di Berlusconi , si è dimostrato per cio’ che è : una nullità , sul punto di sgretolarsi.
    Ma se il Berlusca torna in campo con un blitz , con un ‘ invenzione delle sue , magari in asse con Hollande , gli spagnoli e il FMI in una crociata anti-Merkel e anti-Maastricht ? E se nel frattempo qualche procura ( Magistratura Democratica ) decide che Grillo sta andando un ‘ po’ sopra le righe e apre un fascicolo su una bazzecola qualsiasi ?
    Ci vuole poco per cambiare le carte in tavola e sparigliare la mano.
    E la sovranità popolare deve attendere ancora un anno per potersi esprimere. E un anno è lungo. Può ancora succedere di tutto.

  • Ftw

    La magistratura apre un fascicolo…. Ma ci pensate che parliamo della magistratura come se fosse l’ inquisizione del nuovo millennio? Non mi piace per niente tutto questo potere in mano ai magistrati che posso aprire fascicoli su chiunque senza mai rispondere di nulla se poi il fascicolo lo chiudono per mancanza di reato! Il problema sta nel fatto che tra l’apertura con strombazzo sui giornali e la chiusura che di solito passa sotto silenzio passano anni e per il malcapitato sono dolori e soldi andati in fumo per dimostrare la propria innocenza!

  • L’ULTIMA PAROLA

    Montezemolo risponde a Pierluigi Battista, centravanti del Corriere, con una lunghissima lettera che ha il pregio/difetto di tante altre, di tante parti, che spuntano come funghi in periodi di crisi: dice il meglio di tutto.
    Quella di Montezemolo ha però un pregio, può essere riassunta nello sbandieramento: noi al voto nel 2013? possibile, ma non per fare alleanze gattopardesche.
    Ancor più ridotta, da me: datemi il 51%, altrimenti non se ne fa nulla.

    Cremona 24 05 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

    • danilo

      A differenza del mondo della finanza , dove le azioni non si contano , ma si pesano, nella poca democrazia residuale italiana i voti si contano e non si pesano.
      E il 50,001 % non scaturisce da una serie infinita di scatole cinesi di controllo ma direttamente dalle urne.
      Per cui, scusate la supponenza , ma a meno di una riforma elettorale molto “leveraged” , che consenta di controllare il parlamento con la minoranza assoluta dei voti , credo che vedremo Montezemolo premier forse nel prossimo millenio.

      • Ftw

        Per fortuna!

  • LA SCORTA

    L’unico motivo di tre uomini di scorta, pagati ovviamente da noi tra l’Imu e un rincaro di benzina, alla compagna Finocchiaro mentre fa la spesa all’Ikea, lei non li ha chiesti, ci tiene subito a precisare, li subisce, è che un italiano qualunque, cioè quello che fatica la fine del mese, le sputi addosso. Sogno che realizzerebbe volentieri anche su molti suoi colleghi, a onor del vero.
    Osserva Aldo Grasso, principe dei commentatori televisivi: “quel carrello di scorta offre il fianco al ridicolo. Che, a volte, danneggia più di una colpa tutta da dimostrare.”
    Non sono d’accordo sull’obbligo di certe dimostrazioni. Saint Just, al processo a re Luigi XVI che portò alla ghigliottina: nessuno regna innocente.

    Cremona 28 05 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • danilo

    Se persino Cristo si è fermato ad Eboli , Grillo si può benissimo fermare a Parma. Oltretutto è una città molto ospitale , certo , non offre tutti i servizi che si possono trovare a Lugano ….

  • LASSU’ QUALCUNO LI AMA

    Montezemolo è troppo piccolo, troppo lento, e poi troppo lontano. Dai piani nobili del Quarto Lato di piazza Duomo studiano alternative più efficaci, memori dei successi dell’Uomo Qualunque, della Lega e dell’appena nato Movimento tre stelle. Hanno già trovato il logo, che nel mondo della comunicazione è metà dell’opera: Movimento Cento Stalle.
    Politici di vecchio corso sono già in coda…..

    Cremona 30 05 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • L’ULTIMA DIFESA

    Proseguono le indagini della Procura di Roma sulle casse della Margherita, gruppo accovacciato a sinistra: dall’ammanco iniziale di 15/20 milioni, si è giunti a 80. L’ufficio stampa della Margherita: non vorremmo si trattasse di un refuso.
    Poi dicono di Buffon che respinge la palla ch’era già dentro di mezzo metro.

    Cremona 01 06 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • I NON AMMESSI

    Scopro adesso che i compagni di Lotta Comunista, i sinistri più pacifici che abbia mai conosciuto, la forza della ragione, la loro, è chiaro, son assimilati dal Comune di Cremona ai grillini: nessun banchetto in centro perché piccoli e sconosciuti. A ben pensarci, potrebbero prenderlo per un augurio.
    Un consiglio da un “nemico” di destra: sporcate i muri della città, in preferenza quelli più visibili, il Comune non vi darà il banchetto ma una bella e comoda sede a prezzo affettuoso, sì!!

    Cremona 02 06 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info