Commenta

Mercoledì lezioni regolari, nessuna scuola lesionata Qualche crepa a palazzo Ala Ponzone Si cerca un ricovero per le forme di formaggio di Aimi

magazzini-aimi-e-ala-ponzone-palazzo

Sopra, a sinistra deposito Aimi di Castelvetro, a destra palazzo Ala Ponzone

Vertice alle 16 in Prefettura con i responsabili della Protezione civile e dei Vigili del Fuoco per fare il punto sulla situazione dopo le scosse di terremoto. I tecnici del Comune e della Provincia hanno effettuato controlli a tappeto sulle scuole e gli edifici pubblici ma tutto quanto è risultato nella norma. Le scuole di ogni ordine e grado domani (mercoledì 30 maggio) saranno regolarmente aperte. Il Comune ha monitorato gli edifici che presentavano alcune criticità già emerse in passato ma nessun particolare problema è emerso. Qualche piccola crepa si è aperta nel palazzo Ala Ponzone di corso Vittorio Emanuele, di proprietà comunale, ma si tratta di danni di lievissima entità. La protezione civile comunale è stata anche allertata per trovare una sede idonea ad ospitare le di formaggio del deposito di stagionatura formaggi Aimi di Castelvetro Piacentino. Infatti la scossa della mattina ha lesionato lo stabilimento, facendo cadere tutte le rastrelliere dei formaggi: oltre duemila forme sono cadute dai supporti. Due operai sono rimasti feriti, uno in modo piuttosto serio, per la caduta di un ingente quantitativo di forme di  formaggi dagli scaffali. Riccardo Poli, cremonese, 20 anni, residente a Castelvetro, ha subito lo schiacciamento del torace ed è stato trasportato all’ospedale civile di Cremona. Laurentin Danut Popa, romeno, 44 anni, ha subito un trauma al piede giudicato guaribile in 30 giorni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti