16 Commenti

"No alla parata del 2 giugno, fondi alla ricostruzione" Cremonaoggi aderisce

terremoto-campagna

Il web si mobilita e chiede a gran voce di annullare la parata del 2 giugno, Festa della Repubblica, e di utilizzare i soldi delle celebrazioni per aiutare i territori colpiti dal terremoto. Migliaia i messaggi che stanno circolando su Facebook e Twitter. Una vera e propria campagna è cominciata. E Cremona Oggi ha deciso di aderire, diffondendo la notizia dell’iniziativa. Su Twitter l’appello della rete ha un flusso continuo con l’hashtag #no2giugno, già secondo nei trend topic. “Quei fondi possono essere destinati alle popolazioni. In questi casi qualsiasi euro recuperato puo’ essere utile a questa causa”.

Sul versante politico fronte bipartisan, da Antonio Di Pietro (IdV) a Nichi Vendola (Sel) a Paolo Ferrero (Prc)  fino a Oliviero Diliberto (Pdci) tutti concordi nella richiesta d’annullamento. Da Fli arriva invece l’invito a “sobrietà”, la Lega Nord chiede di annullare tutto e stornare i fondi che sarebbero serviti alla celebrazione alle popolazioni colpite dal terremoto. Infine Gianni Alemanno, sindaco di Roma: ricorda che “solo il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano può decidere” in merito ad una vicenda del genere.

“Non so se la soppressione della parata puo’ avere un effetto positivo”. Cosi’ il ministro dell’Ambiente Corrado Clini su Sky Tg 24. Anche Emergency l’ong che cura vittime di guerra si schiera e chiede di annullare la parata militare.

AGGIORNAMENTO – Nonostante gli appelli per destinare il denaro delle celebrazioni (stimati in almeno 3 milioni di euro) alle aree duramente colpite dal terremoto, il presidente Giorgio Napolitano ha confermato l’intenzione di procedere con la parata del 2 giugno: “La manifestazione sarà sobria ma ci sarà”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Bella la parata, ma è decisamente meglio devolvere quei soldi per le popolazioni colpite dal sisma!

  • ma chi se ne frega della parata della repubblica!!con i milioni che costa x quei parrucconi dei politici e forze dell ordine,è meglio darli ai terremotati che non hanno piu nemmeno i vestiti da mettersi addosso..altro che parate e carri armati!

  • jacopo

    d’accordissimo!!!

  • don pizzarro

    sono pagliacciate da eliminare in ogni caso, indipendentemente dal terremoto. Per me. Vedremo cosa deciderà Napolitano. Ma ho come il presentimento che…

  • Mario

    La nostra Repubblica la si può anche festeggiare versando quanto verrà a costare la parata. E poi, cari politici, oltre alle vostre vuote parole di circostanza, devolvete il rimoborso elettorale, che avete estorto con legge truffa ,alle comunità sinistrate, potrà in parte servire alla ricostruzione delle aziende danneggiate che danno lavoro e sostentamento chi vi opera.

  • Deo Fogliazza

    SE OGGI 30 MAGGIO FOSSIMO NELLE CONDIZIONI DI POTER SOSPENDERE LA MANIFESTAZIONE DEL 2 GIUGNO, CON CIO’ RISPARMIANDO DENARO DA DEVOLVERE MERITORIAMENTE ALLE POPOLAZIONI COLPITE DAL SISMA, VORREBBE DIRE CHE LA PREPARAZIONE DI QUELLA PARATA SAREBBE STATA NELLE MANI DI PERSONE ASSOLUTAMENTE INCAPACI, ALLE QUALI NON AFFIDEREI NEMMENO L’ORGANIZZAZIONE DI UNA TOMBOLATA IN FAMIGLIA.
    SONO INVECE CONVINTO CHE LE SPESE PER QUELLA PARATA NON SOLO SIANO GIA’ STATE DELIBERATE E DISPOSTE, MA CREDO ADDIRITTURA CHE UNA BUONA PARTE SIA GIA’ STATA PROPRIO …. SPESA.
    LA PROPOSTA CHE STA GIRANDO SUL WEB E’ APPREZZABILE ED ANCHE COMPRENSIBILE, MA CREDO SIA, CONCRETAMENTE, DI IMPOSSIBILE REALIZZAZIONE. TUTTO QUESTO AL DI LA’ DI QUALSIASI VALUTAZIONE DI MERITO SULLA PARATA CHE NON MI HA MAI ENTUSIASMATO (ANCHE SE NE COMPRENDO IL VALORE SIMBOLICO)

  • st jimmy

    Temo anch’io che sia tardi per recuperare i soldi, ma se anche fosse possibile risparmiare solo il 10% della spesa delle parate varie in favore dei terremotati credo che andrebbe fatto.

  • Paolo

    L’11 maggio 1976 l’allora ministro della difesa On. Forlani con una nota ufficiale sospese la parata del 2 Giugno per dare la possibilità ad uomini e mezzi delle forze armate di soccorrere le persone colpite dal tremendo terremoto in Friuli.

  • Pam

    Destiniamo l’8×1000 quest’anno allo Stato Italiano per soccorrere le persone terremotate. La Chiesa Cattolica capità!

  • Carla

    Anche secondo me la parata è una gran pagliacciata,ma fatela finita con questo carnevale. Non è di questo che oggi gli italiani hanno bisogno. Ci vuole ben altro per vedere se siamo ancora in uno Stato democratico.A prescindere dal terremoto non vedo il motivo per cui l’Italia deve spendere tutti quei soldi per veder “sfilare” carri armati….Con tanta gente che non sa come fare per comprare ciò che serve per campare!

  • ormai napisan ha deciso che la parata si farà in barba a morti e distruzione in emilia romagna!dice sarà sobria!che intende?che invece di 2 milioni di euro x sta stron…ne spenderanno 1 milione e 999mila euro?
    oppure ci sarà solo un carro armato?una jeep?è normale che si faccia coqm visto i soldi che si mangiano con ste pagliacciate all italiana.

  • Cittadino stanco

    Dei circa 10 milioni di euro, che comune e regione metteranno in campo per la visita del papa a Milano,non ne vogliamo parlare?

    • Paolo

      Ho letto che il Papa a Milano porterà un busines da 100 milioni di euro
      contro una spesa di circa 3,1 milioni di euro. Io comunque avrei fatto rimandare anche la visita del Papa.

      • cittadino stanco

        100 milioni di euro? Facciamolo venire a Cremona una volta al mese…….