Cronaca
Commenta15

Rincaro tariffe dell'8% per impianti sportivi e del 10% sulle scuole d'infanzia Dopo l'Imu e Irpef (il doppio, da subito) Lega: "Orgogliosi di essere usciti dalla maggioranza"

Una stangata per le famiglie. Una botta autentica per i portafogli già sfiancati dei cremonesi. Questo ci ha riservato la Giunta comunale che mercoledì 6 giugno ha portato l’Imu sulla prima casa allo 0,50%, per la seconda allo 0,93%  e  il raddoppio dell’Irpef che passa dallo 0,35% allo 0,65% (con maggiori tasse per 3.395.239 euro). Ma attenzione l’Irpef sarà retroattivo, dal primo gennaio 2012, non più dal prossimo anno come annunciato in precedenza: quindi con l’approvazione del bilancio sarà già esecutivo, anche se è stata alzata la soglia di esenzione fino al reddito imponibile di 10.000 euro. Ma le cattive sorprese non sono purtroppo finite. La Giunta ha infatti approvato l’aumento dell’8% delle tariffe per l’utilizzo delle palestre, dei campi di calcio, delle piscine e di tutti gli altri impianti sportivi comunali. Ma c’è di più: sono stati decisi aumenti del 10% delle rette delle scuole d’infanzia del Comune per il prossimo anno scolastico 2012-2013. E dal primo settembre saranno a pagamento anche i permessi di transito e di sosta in Ztl.

LEGA: “ORGOGLIOSI DI NON ESSERE IN MAGGIORANZA”

Simone Bossi (Lega)

“Gli aumenti di Imu e Irpef ci rendono orgogliosi di essere usciti da questa maggioranza”. E’ un attacco durissimo quello del segretario provinciale della Lega Simone Bossi, interrogato sulle nuove aliquote approvate in Giunta. “Non è concepibile un lavoro così – continua Bossi -. I comuni delle altre città stanno cercando di non toccare almeno la prima casa, che è un diritto sacrosanto, e invece a Cremona no: da noi si aumenta la prima, la seconda e, questo è gravissimo, anche l’Irpef, andando a tassare non solo i cittadini, ma anche tutte le categorie di lavoratori”.
“E’ circa otto mesi che denunciamo la malgestione dei conti a Cremona – dice il segretario provinciale del Carroccio -. Le spese correnti del Comune continuano ad aumentare e invece di tagliare, tassano. Siamo senza parole. L’amministrazione sta facendo passare l’aumento delle aliquote come l’unica soluzione possibile in questo momento di crisi. Non è così. Capiamo le difficoltà dell’amministrazione, ma come si fa a dire al cittadino: ‘Ti aumento le tasse, per fare…’, per fare cosa? Non hanno fatto niente di quello che avevano promesso in campagna elettorale”.
Lo sguardo dei leghisti va al consiglio comunale di fine mese sul bilancio 2012: “Ho già dato mandato ai miei consiglieri di tirare fuori le unghie – conclude Bossi -. Il Pd ha promesso battaglia? Mi fa piacere, anche se loro hanno firmato l’Imu del governo Monti”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti