Commenta

Si accende la 24h di calcetto, non solo pallone RISULTATI E FOTO

Calcetto

Sopra, alcuni momenti dell’iniziativa al Palazzetto (foto Francesco Sessa)

Prosegue la manifestazione della 24 ore di calcetto, iniziata nella serata di venerdì (leggi l’articolo). Le partite sono andate avanti tutta la notte e in mattinata si è conclusa la fase a gironi.

Questa la composizione iniziale dei gironiQuesto il programma delle sfide successive

NEL DETTAGLIO:

ELIMINATORIE

ore 9 BARCA-BAR VIKTORIA 2-3
ore 9,30 TRATTORIA CERRI-STUDIO NOTAIO MANERA 3-7
ore 10 ORATORIO MIGLIARO-SAS ORATORIO 4-2
ore 10,30 ASSI-OSTERIA GELSOMINO 1-6
ore 11 SPQR-L’IDRAULICA 2-2 (6-7 d.c.r)
ore 11,30 LOS GUERGIOS-RPRODUZIONI 3-2
ore 12 BAR FIORE SAN FELICE-AUTOTRASPORTI PADELLINI SRL 1-2
ore 12,30 SAPIENS-BAR STORICO QUINZANO 2-4

GLI OTTAVI DI FINALE

ore 13 CAFFE’ IN PIAZZA-STUDIO NOTAIO MANERA 1-1 (6-7 d.c.r.)
ore 13,30 HD BIBO’-ORATORIO MIGLIARO 3-0
ore 14 CENTRO DEL FRENO-BAR VIKTORIA 2-2 (8-7 d.c.r.)
ore 14,30 SOLO IL PO-OSTERIA GELSOMINO 5-1
ore 15 ASCENSORISTI WALCOR-L’IDRAULICA 7-1
ore 15,30 CO.GE.S-BAR STORICO QUINZANO 3-2
ore 16 GLI AMICI DI GIGIO-LOS GUERCIOS 2-5
ore 16,30 GARDENIA-AUTOSTRASPORTI PADELLINI SRL 2-1

I QUARTI DI FINALE

ore 17 CENTRO DEL FRENO-HD BIBO’ 2-2 (7-6 d.c.r.)
ore 17,30 STUDIO NOTAIO MANERA-SOLO IL PO 0-2
ore 18 ASCENSORISTI WALCOR-CO.GE.S 4-1
ore 18,30 LOS GUERCIOS-GARDENIA 2-1

LE SEMIFINALI

ore 19 CENTRO DEL FRENO-SOLO IL PO 2-0
ore 19,30 ASCENSORISTI WALCOR-LOS GUERCIOS 3-2

FINALE COPPA PRIMAVERA CALCIO A 5 FEMMINILE

ore 20 U.S. SAN PIETRO BOZZOLO-PINK PANTHERS MAIFIACK 5-2

LA FINALE

ore 21 CENTRO DEL FRENO-ASCENSORISTI WALCOR 4-3

PREMI

Miglior portiere: Lazzari (CENTRO DEL FRENO)
Capocannoniere: Fregona con 10 gol (WALCOR)
Premio ‘Jerry’ alla squadra con la media di età più bassa meglio classificata all’interno della manifestazione: BAR GELSOMINO

BENEFICENZA

Prosegue il rapporto di amicizia e di sostegno all’importante attività dell’Associazione Giorgio Conti, storico partner e principale protagonista benefico della 24H, e dell’Associazione Credo onlus che da alcuni anni è diventata protagonista attiva della manifestazione con la gestione della ristorazione per tutte e tre le giornate.

SAGGIO DI DANZA

Il Centro Danza Sporting Life, di Rossana e Monica, presenta domenica sera lo spettacolo ‘C’era una volta…nell’Europa unita’.

RISTORAZIONE

Confermato il sodalizio con gli amici dell’ Associazione CREDO onlus che si occupa di gestire la parte relativa alla ristorazione ininterrotta per tutta la 24H. Con la collaborazione della FIDART di Cremona, l’Associazione gestisce inoltre un torneo di freccette, da cornice a tutta la manifestazione.

KISSDAY – 3^ edizione

Come prima accennato la 24H accoglie nella propria “famiglia” la terza edizione di questa manifestazione organizzata dal KIWANIS e che raccoglie fondi per l’associazione ARCO. Con lo scopo di unire le forze e portare per il primo anno la manifestazione nella città di Cremona, quest’anno questo evento nell’evento vive due momenti uno nello stesso contesto della 24H al palazzetto con una esibizione di KARATE il venerdì sera, una competizione non agonistica di corsa su strada e una esibizione di BMX acrobatica il sabato pomeriggio e un secondo momento a S.Sigismondo per tutto il sabato, dove il Cremona Rugby organizza un torneo rivolto a varie categorie e festeggerà con tutti  i partecipanti il famoso terzo tempo.

UP SBURLA

Novità dell’ultimo minuto è rappresentata dal fatto che la 24H ospita anche l’UpSburla, progetto promosso dall’ Assessorato alle Politiche Giovanili in collaborazione con quattro cooperative sociali del territorio: Altana, Iride, L’Umana Avventura e Nazareth. UpSburla vuole far rivivere la mitica tradizione cremonese dell’Autosburla. La tradizione ha radici nel lontano 1956; è una competizione nata nel contesto dei tornei studenteschi della città e che ben presto arrivò ad avere successo e richiamo nazionale. L’Autosburla è una competizione per veicoli a ruota senza motore, ma che si muovono a spinta umana (la sburla, appunto) e che si svolgeva attorno al Duomo di Cremona. Le Autosburla, infatti, erano dei veicoli costruiti da ogni squadra con materiali di recupero (componenti di biciclette, materiali grezzi inutilizzati dalle aziende, etc); venivano assemblati e tenuti nascosti fino al giorno della gara, abbelliti ed addobbati con creatività e fantasia. Alcuni mezzi erano veramente esilaranti!Oltre alla gara di velocità, infatti, la grande attrattiva era rappresentata dallo spirito goliardico che accompagnava la competizione.


GALLERIA DELLA MANIFESTAZIONE (foto Francesco Sessa)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti