Ultim'ora
9 Commenti

Non si arriva alla fine del mese, il 'popolo degli sfrattati'

Sempre più complicato arrivare alla fine del mese. Tra le mille difficoltà con cui devono fare i conti famiglie e cittadini c’è la scadenza dell’affitto di casa. E in questo senso la situazione tratteggiata dai dati più recenti si dimostra poco confortante. Una condizione di sofferenza sociale acuta. Cosi la definisce la segreteria nazionale dell’Unione inquilini, che ha diffuso i dati del ministero dell’Interno sugli sfratti in Italia, nei singoli capoluoghi e nelle province con riferimento al 2011. Fra le numerosissime realtà in cui ci si preoccupa per la crescita del numero di provvedimenti di sfratto emessi, figura anche Cremona.

I NUMERI A CREMONA

I dati complessivi del Paese (ancora incompleti in alcune parti) parlano di 64mila nuove sentenze emesse, di cui quasi 56mila per morosità, e 124mila richieste di esecuzione forzata. Nel 2011 gli sfratti per morosità sfiorano il 90% del totale delle nuove sentenze emesse (contro l’85% dello scorso anno), sottolinea l’Unione inquilini. A Cremona sono 565 gli sfratti registrati, con un aumento del 3,10% rispetto all’anno prima. Nel capoluogo 195 fanno parte della categoria ‘morosità/altra causa’, 343 nel resto della provincia. Sono invece 663 le richieste di esecuzione forzosa degli sfratti con l’Ufficiale Giudiziario (lieve calo:-3,21%). Un totale di 254 gli sfratti già arrivati alla fase piu delicata: ovvero alla data dell’esecuzione vera e propria (flessione del 10,56%).

Se non vedi la tabella scarica i dati: clicca qui

LE RICHIESTE DELL’UNIONE INQUILINI

Tornando a uno sguardo nazionale, l’Unione inquilini afferma: “Senza iniziative adeguate di contrasto, calcoliamo 250.000 nuovi sfratti nei prossimi 3 anni, di cui 225.000 per morosità incolpevole. Serve una sospensione immediata dell’esecuzione di tutti gli sfratti, compresa la morosità incolpevole e uno stanziamento straordinario per ripristinare un fondo sociale per gli affitti adeguato alle esigenze delle famiglie in difficoltà”.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti