18 Commenti

Dal 30 giugno torna l'Happenning in piazza Stradivari

Happening

«Cosa abbiamo di più caro?». La domanda tratta da «Il dialogo dell’Anticristo» di Vladimir Solov’ëv farà da filo conduttore all’Happening 2012 promosso dal movimento di Comunione e Liberazione, in collaborazione con il centro culturale S. Omobono, in programma da sabato 30 giugno a martedì 3 luglio in piazza Stradivari a Cremona. Una kermesse ormai entrata nel calendario tradizionale della città dove si fondano in buona armonia cultura, riflessione sull’attualità, testimonianze di fede cristiana, ma anche sana cucina e ottima musica. La sfida di quest’anno è far comprendere che ciò di più caro hanno i cristiani è Cristo stesso, è la sua presenza che incide, inquieta, provoca il presente e lo trasforma. «Gesù è una presenza drammatica – spiegano gli organizzatori – che la mentalità dominante non riesce a tollerare. Con il riconoscimento di questa presenza si introduce qualcosa di nuovo dentro il rapporto con chiunque e con qualsiasi cosa: una indomabile voglia di costruire e una impensabile letizia invadono la storia».

L’Happening avrà inizio, dunque, sabato 30 giugno alle 18.30, con l’apertura degli stand e la zona ristorazione. Alle 21.45 si terrà, quindi, il concerto della «L Project Cover Band». Domenica 1° luglio alle 11 la Messa in Cattedrale, quindi alle 19 nel Cortile Federico II di palazzo comunale l’incontro con Silvio Cattarina e suoi ragazzi. Cattarina è fondatore della Cooperativa “l’Imprevisto” di Pesaro che si occupa di accoglienza, cura e reinserimento di minorenni e maggiorenni deviati e tossicodipendenti. Alle 21.45 sul palco di piazza Stradivari esibizione del gruppo SoundLoud Rock’n Roll Band. Nel caso in cui l’Italia giochi la finale dell’Europeo, visione della partita sul maxi schermo e a seguire la serata musicale. Lunedì 2 luglio alle 19 spazio all’iniziativa “L’isola del Giglio”, ovvero degustazione in piazza di vini offerti dalla enoteca Santini, quindi alle 21.45 il concerto del gruppo «5Live Cover band». Martedì 3 luglio conclusione della kermesse con il concerto, sempre alle 21.45, della «Blood Brothers Band».

In piazza sarà allestita una mostra dal titolo «Creatività e Ragione» da un’idea di Geroldi.com e realizzata per l’occasione con il contributo di Unipol. Ogni sera durante il momento della cena sarà effettuata una lotteria in cui saranno estratti numerosi premi, tra cui buoni spesa, chiavette USB da 2 GB e IPod. L’Happening, che quest’anno è giunto alla XV edizione, gode del patrocinio di Regione Lombardia, Provincia e Comune di Cremona e della Camera di Commercio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Filippo

    Quanti patrocini per un evento quasi politico.

    • prova

      prova ad andarci… non mi sembra ci siano interventi politici. puoi fermarti a mangiare o a bere. se vuoi c’è l’incontro con Cattarina e i suoi ex- tossici. non mi sembra politico. secondo me ti colpirà! (… e non è politico!)

      • Filippo

        e poi c’è la marmotta che incarta la cioccolata? ho scritto “quasi” per l’abilità con cui la politica si nasconde dietro la fede. Prova a far attribuire gli stessi patrocini a qualche altra festa di associazioni e sei un mago;-)

        • prova

          I patrocini sono i medesimi, ad esempio, della Festa del Torrone, delle Corde dell’Anima dei Giovedì d’Esta(R)te (e non sono prettamente mnifestazioni politiche). Infine è, quest’anno, la XV edizione dell’Happening! Ti aspetto questo fine settimana. Ciao

          • Filippo

            appunto non legati ad associazioni particolari, ma in quanto eventi culturali o culinari. Negazione Formigoniana perenne illuminata dalla fede, quindi infallibile. Per fortuna non sarò a Cremona.

          • Dave

            Grande “Prova”…..vi aspetto anche io, perché l’unico modo che abbiamo di capire cos’è l’Happening e tutto quell oche ci succede è esserci….solo questo e niente altro.
            E poi basta con queste polemiche inutili per una festa in piazza che anima la città….

    • prova

      Ciao Dave. Mi troverai senz’altro al Bar davanti ad un bicchiere di birra! (Puoi anche offrirmene una!) Girerò tra gli stand di chi contribuisce ai bisogni della citta con le varie opere (asili e scuole) di cui hanno usufruito (… con profitto … per la loro crescita) i miei figli. Darò un’occhiata ed un saluto ai miei tanti amici che lavorano in cucina o danno una mano. Come in tutte queste edizioni, quando si faranno 4 serene chiacchiere, di sicuro non parleremo di come fare più soldi a spese degli altri, o ad inciuci politici. Ci chiederemo “Come stai? Come va?”. E nonostante i loro occhi stanchi, attraverso il loro sguardo vedrò che sono contenti di quello che stanno facendo perchè è un momento privilegiato di fare delle cose, nel totale disinteresse, per il piacere di stare insieme. Da tutti i commenti che ho letto fino ad ora emerge il pregiudizio su una esperienza. Per farsi un giudizio su una cosa ci si deve confrontare e non ripetere quello che dicono certi giornali che sono più schierati della festa che domani cominciamo per noi e per tutti quelli che ci vogliono partecipare. Io ci sarò. Per Severino, Mattia, Andrea, Claudio, Amelia (Filippo ha già detto che non è in città) siete liberi di partecipare, divertirvi e/o criticare dopo che ci sarete stati. Con serenità. PS rs1000@libero.it

      • Lucy-fero

        Per conoscervi non c’è certo bisogno di partecipare alle vostre auto-celebrazioni piene di slogan e di “fuffa”, è un po’ che state “sulla piazza” e chi siete lo sanno già tutti. Non parlerete di “come fare più soldi a spese degli altri”, o degli “inciuci politici”? Male, perchè dovreste cominciare a porvi certi problemi, che sono l’origine della distanza che ormai vi separa da molte delle persone che vi guardano con sospetto.

        • Mattia

          Concordo pienamente con quanto detto da Lucy-fero. Personalmente ho avuto esperienze molto vicine a CL, in giovane età ho anche frequentato il muovimento, ho frequentato una scuola in cui la Vostra presenza era forte, una parrocchia che Vi ha appoggiati e tutt’ora resta un punto di riferimento per CL. Ció che mi ha allontanato è un linea di pensiero comune di mancanza di autocritica e presunzione di ragione. Premesso questo, so che ogni persona puó avere una propria linea di pensiero, ma la mancanza di rispetto delle idee altrui è palese, quindi perchè passare per una festa di facciata? So già cosa posso trovare. Mi dispiace se sembra che da parte mia ci sia mancanza di rispetto, ma perchè averne quando da vostri componenti il rispetto manca?

          • prova

            x Lucy-fero e Mattia
            Purtroppo siamo costretti confrontarci quotidianamente con quello che ci viene “travasato” quotidianamente dai mass-media. Il mio riferimento ai miei amici, che partecipano attivamente e volontariamente (inteso nei sensi di libera partecipazione e senza retribuzione alcuna) alla festa che si sta svolgendo, può essere stata travisata dal mio amico Lucy in quanto, da parte mia e loro, non abbiamo alcun interesse politico (PS io non ho neanche sostenuto i candidati degli organizzatori nelle ultime elezioni!!). Tra l’altro, per impegni familiari, non sono ancora potuto andare ad alcun appuntamento di questa edizione. Ritengo, comunque, che chi si sta adoperando lo faccia nel massimo della propria libertà e non per la preoccupazione di un maggiore risultato politico. La distanza che sostiene Lucy tra le persone comuni può essere una sua impressione. I sospetti, molte volte, si sono sciolti con la conoscenza reciproca (anche partendo da una diffidenza iniziale). Se si vuole sempre vedere del marcio in tutte le cose siamo liberi dal pensarlo. Io, pur non frequentando le feste dell’unità (per esempio) non ho mai idealizzato i volontari con le facce di occhettiani, dalemiani o bersanisti di qualsiasi epoca storica. Per finire, già per il complesso momento di crisi e di (come è emerso dalle risposte in qs spazio di cremonaoggi)diffidenza, il riproporre questa manifestazione è degno di plauso per gli organizzatori. Chi vuole partecipare è ben accetto, per chi non vuole, prometto, farò un brindisi alla sua salute sia stasera che domani.
            Ciao a tutti…. e Buon Happening!

  • Verità

    Questo serve ad animare la città !!!avanti così!e anziché sempre criticare,fate qualcosa anche voi! La città di Cremona e’ una bellissima città e tutto ciò che può incentivare turismo ,vita ,commercio,e’ solo per il bene di tutti!

    • Filippo

      impossibile ribattere al signor Verità (dal cielo?).

    • amelia

      Un evento un pò troppo di parte per pensare che incentivi un turismo diverso da quello degli “affiliati”…la piazza però è pubblica.

    • severino

      turismo, vita, commercio = soldi (il vostro strumento per arrivare a Dio – che per voi è potere): siente una branca dell’illusione che condanna l’uomo occidentale

  • Claudio

    Ma perchè non organizzano queste pseudo feste ai caraibi , visto le frequentazioni del leader ?
    Ma ci vuole un bel coraggio a presentarsi ancora in piazza…

  • andrea

    Cosa abbiamo di più caro ?
    Sicuramente le vacanze pagate da Daccò al caro leader Formigoni.
    Comunione e Fatturazione.

  • severino

    Cosa abbiamo di più caro? i soldi, la pecunia, la grana, i dindi e il potere. Siamo di Corruzione e Liberazione, o no?

    • Mattia

      Difficile dire che non via sia un risvolto politico, CL è un muovimento religioso-politico, non vedo perchè ostinarsi a negare la cosa, anzi la sincerità è un insegnamento molto importante della bibbia, se non fondamentale! Ogni persona è libera di chiamare le cose come meglio crede e vederle a modo proprio, poi se risulta un incoerente perchè predica certi insegnamenti e fa l’opposto…. Mi chiedo peró: PERCHÈ CHI DIFENDE QUESTA FESTA NON SI FIRMA CON IL PROPRIO NOME?