3 Commenti

Tamoil, consiglio comunale aperto: parola ai cittadini Diretta su Cremonaoggi

consiglio-aperto-tamoil

Consiglio comunale aperto sulla situazione della Raffineria Tamoil. Si terrà venerdì 6 luglio dalle ore 14.30 a palazzo comunale. La seduta straordinaria di consiglio vedrà la partecipazione di tutti i cittadini che vorranno intervenire e potranno farlo, previa prenotazione all’inizio del consiglio. All’inizio dei lavori, un particolare ricordo sarà riservato ad Angelo Zanibelli, consigliere Udc recentemente scomparso, ed avverrà la sua sostituzione con Roberto Vitali. A seguire la relazione dell’assessore all’Ambiente Francesco Bordi e gli interventi degli invitati (rappresentanti di provincia, sindacati, parlamentari e di Tamoil). Poi, prenderanno la parola i cittadini che si saranno prenotati. Il cittadino Gino Ruggeri, che si é costituito parte civile in sostituzione del Comune di Cremona al processo sull’inquinamento della Raffineria, ha già inoltrato la richiesta per parlare. Al termine microfono ai consiglieri, con tempi contingentati per ogni singolo gruppo. La chiusura è affidata al sindaco Oreste Perri ed è prevista intorno alle 18.30.

DALLE 14.30 DIRETTA SU CREMONAOGGI

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • DA SCOLPIRE NEL MARMO

    Maura Ruggeri, estratto dall’intervento in Consiglio comunale sul tema Tamoil:
    “Alcuni rimproverano alle passate Amministrazioni ed alle classi dirigenti che si sono susseguite di non aver posto con la dovuta determinazione la questione dei danni ambientali per la preoccupazione di mantenere una importante fonte di occupazione. Se effettivamente ci fu preoccupazione per i posti di lavoro, questo non significò certamente inerzia od omissione, rispetto alle procedure necessarie per la rilevazione dell’effettivo danno ambientale, a meno che si vogliano accusare di inerzia gli organismi tecnici come Arpa che avviarono in contraddittorio con Tamoil, tutte le necessarie campagne di indagine ambientale i cui esiti vennero resi formalmente noti nel 2007.”

    Cremona 07 07 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • LA POLITICA DEI PICCOLI PASSI

    Il compagno Pizzetti, al Consiglio aperto su Tamoil, scrive La Provincia, quotidiano unico di Cremona per adesso, “non si è allineato alle posizioni del centrodestra, ma ha teso più di una mano al sindaco, anche se ha subito precisato, a scanso di equivoci, che non si sarebbe arruolato nel futuro Listone Perri.”
    Benissimo.
    Fino a pochi giorni fa Pizzetti dava del visionario, per non dir di peggio, a chi parlava del Listone, frutto di “poteri forti e oscuri” che a Cremona non esistono; ora ha ammesso che possa esistere, anche se “nel futuro”.
    Di questo passo, cari lettori, ci svelerà tutti i dettagli, prezzo compreso, prima del voto 2013, dell’acquisto della vecchia sede del partito in via Volturno, ora sua dimora cremonese?
    O dobbiamo aspettare che lo faccia il suo partito, il Pd, quello della morale continua al mondo?

    Cremona 08 07 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

  • IL VALORE DELLA CONTINUITA’

    Sempre dalla Provincia, quotidiano unico di Cremona per adesso:
    “L’assessore Bordi attacca: per 70 anni nessuno si è accorto che esisteva la raffineria. Tutti hanno trattato con i proprietari.”
    Amor, ch’a nullo amato amar perdona, mi prese del costei piacer sì forte, che, come vedi, ancor non m’abbandona.

    Cremona 08 07 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info