18 Commenti

Locale all'Aeroporto, Pd: "E' della Provincia, ci fanno iniziative sexy"

locale-migliaro-pd-interrogazione

La gestione del locale all’Aeroporto del Migliaro e il ruolo di alcuni amministratori pubblici approdano sul tavolo del sindaco. A firmare l’interrogazione sono le democratiche Caterina Ruggeri e Annamaria Abbate che già nei giorni scorsi avevano anticipato in consiglio comunale i propri dubbi, ora messi nero su bianco. “Il locale/bar all’Aeroporto del Migliaro – premettono le due consigliere Pd – di cui sono titolari Amministratori locali, tra cui un Assessore di questo Comune, è di proprietà della Provincia di Cremona”.
“Ogni locale di intrattenimento privato – proseguono – nel rispetto della legge e in ottemperanza alle ordinanze sindacali, può proporre ogni tipo di iniziativa che possa richiamare clientela e aumentare  le entrate della propria attività commerciale, ma dato che nelle scorse settimane in detto locale (di proprietà pubblica e gestito da amministratori pubblici) sono state proposte iniziative in collaborazione con un noto locale di lap dance, chiediamo a sindaco e assessore: considerato che il locale in questione è di proprietà della Provincia di Cremona, se la stessa ha provveduto a indire relativa gara per l’assegnazione di detto locale; se non ritiene esista alcun conflitto di interesse tra la titolarità del locale, le iniziative proposte e il ruolo di detti amministratori pubblici; se risponde al vero che sono state occupate, per la messa in funzione di detto locale, maestranze di una cooperativa sociale che attualmente ha in corso un appalto per i servizi cimiteriali del Comune di Cremona e, se sì, si richiede se gli stessi sono stati sottratti al lavoro negli orari compatibili con l’attività di detta struttura; se sempre in detto locale tutte le autorizzazioni sono in regola e se il personale occupato è coperto dalle relative assicurazioni sul lavoro; infine se per il futuro si intende proseguire nel proporre iniziative, ostinatamente portate avanti da componenti di questa Giunta, che mercificano il “corpo delle donne” e se si ritiene che non ci siano contraddizioni tra le progettualità proposte da questa Amministrazione in tema di Pari Opportunità e il comportamento discutibile di detti amministratori pubblici”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • B

    Dai mandiamo tutti la Ruggeri e la abbate a ballare sul cubo e a fare la lap…!!! Ahahah troppo bello:))))

    • francy

      manderei la Minetti e la Santanche’

      • B

        Si dai giusto mettiamo anche loro così fanno un bel quartetto:) e come dj ci mettiamo Mariano apicella:))

  • francy

    sono preoccupato perche’ questa cooperativa sta’ facendo man bassa su tutti gli appalti sia del comune che della provincia. Nessuno indaga?

    • italiana

      Verissimo. Forse sono troppo amici di qualcuno?

  • Spartaco

    – Scusi, senta, nel locale si può fumare ?
    – Sì, ma occhio alle ceneri…

  • Spartaco

    “chiediamo a sindaco e assessore: considerato che il locale in questione è di proprietà della Provincia di Cremona, se la stessa ha provveduto a indire relativa gara per l’assegnazione di detto locale….”, ma se la proprietà è della Provincia, perchè lo domandate al Sindaco, benedette donne?

    • Andrea

      ottimo quesito

  • Luca

    Ma questi personaggi del PD sono stipendiati con i soldi pubblici per occuparsi di questo durante la loro giornata lavorativa ? Sapete, non dispiacerebbe anche a me essere pagato per togliermi qualche sassolino dalla scarpa….

  • C’E’ CORPO E CORPO

    Lunga e puntigliosa interrogazione al sindaco di Cremona delle donne del partito democratico, che lamentano infiniti dubbi sulla regolarità del bar ristorante del Migliaro, di proprietà dell’Amministrazione provinciale, gestito, sembra, anche da un Assessore del Comune, in spregio a etc etc, usando il lavoro di una cooperativa non rossa etc etc, e, ciò che è assai più grave pur non vietato dalla legge, “mercifica il corpo” di alcune donne provenienti da un noto locale di lap dance etc etc.
    Demicheli, immagino che il briccone sarai ancora una volta tu, accetta il consiglio di un amico: per i prossimi spettacoli rimanda il corpo delle donne al lap da cui provengono, e ingaggia qualche uomo. Per la punzonatura, un salto all’Arcigay, e vedrai, nessuna protesta……

    Cremona 10 07 2012 http://www.flaminiocozzaglio.info

    • mario

      TU SARESTI un’ottima alternativa !!

      • marco

        avanti col moviemnto 5 bottiglie

  • eh,ma qui non centra la politica!le donne del pd son solo gelose perchè l unico palo al quale si potrebbero avvinghiare è un palo della luce!ahahahahaha…ma non hanno un beneamato ca°°° a cui pensare quelle del pd?con tutti i veri problemi che ci sono,s attaccano a pali e donne sexy!mah

  • germana

    l’ uso privato di un bene pubblico è sicuramente meno impegnativo dell’uso privato di un bene privato ….. se non dovesse funzionare chi rompe non paga e i cocci sono altrui 🙂 se poi i cittadini anziché scandalizzarsi dell’ abuso spostano il discorso sulla piacevolezza del “come” si utilizza il bene facendo battute spiritose (si fa per dire…) i politici interessati possono solo chiedersi “perché no ? ” carpe diem ……

  • Roberto

    Come al solito il Cozzaglio imparte assoluzioni agli amici e cerca di sminuire i fatti dato che vengono dalla sponda destra del fiume su cui vive. Il problema non è che la cooperativa sia rossa o bianca o di altro colore la domanda è: perche sempre e solo e dappertutto quella cooperativa? Domanda lecita o no caro Cozzaglio? Così come il suo amato Salini (ciellino doc, forse non memores domini come il suo Celeste Superiore Formigoni fedele anche a San Silvestro, specie nei santuari dei Caraibi e alle Antille luogo abituale di ritiro e castigo) non è lecito chiedere con quale modalità abbiano appaltato o assegnato questo locale al Migliaro? E non è lecito chidere se un assessore lo possa gestire in prima persona tra pali, sexy bariste e altre amenità e sempre con la stessa amatissima cooperativa? E poi chi altro lavora in quel locale del “giro” comunale? Tante domande, un acCozzaglio di domande…basta non girarsi dall’altra parte..

  • Roberto

    impartisce e non imparte…correttore malefico

  • flavio briatore

    e per completezza d’informazione la pittura utilizzata per il suddetto locale è vernice specifica per la segnaletica stradale…
    giusto per dare qualche spunto…

  • Mario