Un commento

Accolto il ricorso di un autotrasportatore, sanzione annullata

camion-ricorso-accettato

E’ stato accolto dal giudice di pace di Soresina Vincenzo Demicheli il ricorso di un autotrasportatore di Codogno al quale era stata ritirata la patente, comminata una sanzione di 398 euro e applicato il fermo amministrativo del mezzo, di proprietà di una ditta di Pizzighettone. Il camion aveva trasportato olio lubrificante a Dalmine e alle 14,30 stava rientrando in sede quando a Castelleone una pattuglia della polizia stradale l’aveva fermato, contestando all’autista che stava viaggiando oltre l’orario consentito ai mezzi pensanti. Il divieto, infatti, era cominciato alle 14. Secondo la legge, però, non è sanzionabile chi, dopo l’ora di inizio del divieto, si trovi a meno di 50 chilometri dalla destinazione. Il giudice ha quindi applicato la norma, visto che il mezzo si trovava a Castelleone prima delle 15, cioè a poco più di 10 chilometri di distanza dalla destinazione finale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • libero

    Bravo il Giudice di Pace di Soresina a ricercare ed applicare la normativa vigente. Domanda: ma la Polizia Stradale non era informata di questa norma di legge?. Chi rifondera’ ora a questo Autotrasportatore il danno subìto?.