Ultim'ora
15 Commenti

Rapina al Cash&Carry, in azione due motociclisti armati di un fucile a canne mozze

Foto Francesco Sessa

Quando i rapinatori sono arrivati nel piazzale del supermercato Cash&Carry di via Bergamo i dipendenti stavano chiudendo. Erano da poco passate le 19 quando due uomini in sella ad una motocicletta Suzuky di grossa cilindrata sono arrivati nel parcheggio del supermercato. Poi, con il volto coperto dai caschi, uno dei due con in mano un fucile a canne mozze, sono entrati e hanno minacciato i dipendenti, costretti a consegnare l’incasso. Il bottino è ingente: supera i 18.000 euro. Subito dopo essersi impossessati del denaro, i due malviventi sono rimontati in moto (che aveva la targa sollevata) e sono fuggiti, riuscendo per il momento a far perdere le tracce. Quando il personale del supermercato è riuscito a dare l’allarme, sul posto si sono precipitati carabinieri e polizia. L’indagine è in mano agli agenti della Questura che hanno effettuato sopralluoghi e sentito le testimonianze dei dipendenti, ancora sotto choc per l’accaduto. E’ probabile che i due rapinatori abbiano studiato nei dettagli il colpo e non si esclude possano aver fatto nei giorni scorsi sopralluoghi per pianificare il momento giusto per entrare in azione. Molte le vie di fuga dalla via Bergamo. Le forze dell’ordine sono mobilitate. La caccia all’uomo è serrata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti