15 Commenti

Rapina al Cash&Carry, in azione due motociclisti armati di un fucile a canne mozze

rapina-c-and-c-

Foto Francesco Sessa

Quando i rapinatori sono arrivati nel piazzale del supermercato Cash&Carry di via Bergamo i dipendenti stavano chiudendo. Erano da poco passate le 19 quando due uomini in sella ad una motocicletta Suzuky di grossa cilindrata sono arrivati nel parcheggio del supermercato. Poi, con il volto coperto dai caschi, uno dei due con in mano un fucile a canne mozze, sono entrati e hanno minacciato i dipendenti, costretti a consegnare l’incasso. Il bottino è ingente: supera i 18.000 euro. Subito dopo essersi impossessati del denaro, i due malviventi sono rimontati in moto (che aveva la targa sollevata) e sono fuggiti, riuscendo per il momento a far perdere le tracce. Quando il personale del supermercato è riuscito a dare l’allarme, sul posto si sono precipitati carabinieri e polizia. L’indagine è in mano agli agenti della Questura che hanno effettuato sopralluoghi e sentito le testimonianze dei dipendenti, ancora sotto choc per l’accaduto. E’ probabile che i due rapinatori abbiano studiato nei dettagli il colpo e non si esclude possano aver fatto nei giorni scorsi sopralluoghi per pianificare il momento giusto per entrare in azione. Molte le vie di fuga dalla via Bergamo. Le forze dell’ordine sono mobilitate. La caccia all’uomo è serrata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    questa è la dimostrazione che da anni a Cremona dal prefetto al questore al sindaco e dal comandante dei vigili urbani si tenta sempre di minimizzare per fare credere che cremona è una città tranquilla la rapina di oggi poteva finire in modo tragico, ma lor signori continuano con i loro bla bla bla ,fare riunioni- tavoli ecc da fare invidia ad Aiazzone . povera cremona in balia ad incapaci .

    • Mario

      Facile parlare dopo…sarà la prima rapina del 2012, forse la seconda….se Cremona e una città pericolosa evidentemente non conosce le realtà che la circondano…
      Del resto questo sito nasce solo ed esclusivamente per dare voce all opposizione per dare contro alla giunta…

      • elia

        Mario non penso che il prefetto ed il questore facciano parte della giunta ,togliti i salami ideologici dagli occhi sono anni che siamo in balia di furti rapine e violemnze capisco che tu come dice roby 27 vivi su marte e la provincia non puoi leggerla perchè non arriva sino ali ma almeno renditi conto che si parla sempre di microcriminalità a cremona pere minimizzare e confondere i gonzi nella realtà invece tutti i giorni leggiamo di furti negli appartamenti negozi ecc i poliziotti e carabimnieri fanno certamente il possibile ma essendo gestiti da figure ottocentesche imposte dal ministero degli interni, che del territorio non sanno nulla o quasi e che passano la vita ad incontri retorici ,tavoli instabili ,inagurare mostre,strade o presenziare a conviviali nei vary rotary club, e che si spellicano le mani in prima fila quando arriva qualche politico ,ministro sottosegretario ecc vedi la santanche che il prefetto e il questore in prima fila applaudivano per le solite banalità e promesse fasulle che mi spinsero ad abbandonare la sala visto che non ebbi la facoltà di fare un intervento come cittadino

        • Spartaco

          Mi spiace che lei abbia abbandonato la sala, proprio mentre il tinello attendeva fremente il suo illuminato intervento; mi spiace anche non avere stretto le mani di prefetto e questore “spellicate” dagli applausi… Devoto e Oli si sbellicano dalle risate.

          • elia

            Caro Spartaco, prima di sfottere e criticare studia ragazzo;
            dal corriere della sera
            E i “confindustrialini” giù applausi da “spellicarsi” le mani e a divertirsi tanto.
            Devoto e Oli si sbellicano dalle risate a leggere le tue insinuazioni .

  • Si salvi chi può

    Bottino……maxigross

  • elia..vuoi trovare il prefetto di cremona?vai a qualche inaugurazione di mostre,sagre della porchetta,campionati di ping pong,caccia al tesoro,tiro al piattello,auto radiocomandate..in ogni caso,dove cè da inaugurare qualcosa,lo trovi..ne vedi una foto qui oggi ai campionati di tennis x disabili..
    e mario mi sembra giunto da marte!provi ad andare al mercato il mercoledi od il sabato col suo bel portafoglio nel taschino..deve pregare che non torni a casa senza nemmeno la..tasca!chieda alle decine e decine di casalinghe e pensionate!la rapina di ieri è ecclatante per cremona,vero,ma ci sono altre decine di eventi di microcriminalità che son ancor piu fastidiosi di una rapina del genere!

    • Michele

      Veramente io vado al mercato tutti i santi sabati e non sono mai stato borseggiato una volta… E c’è
      un’altra cosa che mi sta a cuore dire a determinati cremonesi.
      Sono 10 anni che frequento parco Sartori: ci porto il cane, ci vado a giocare a basket e ci vado a passeggio la sera con la fidanzata. Quindi posso dire di “avere il polso della situazione”. Devo dire che in tutto questo tempo, non ho MAI, dico MAI, visto o, peggio ancora, subito affronti, sputi, insulti, furti o altro, né da parte di stranieri, né da parte di qualsiasi altro gruppo. Ho visto più volte invece, questo sì, gruppi di ragazzini ITALIANISSIMI, che si divertivano a fare casino schiamazzando e tenendo la musica alta anche la sera tardi (poi dano la colpa agli stranieri), a spaccare gli anelli dei canestri, a rompere bottiglie di birra sui vialetti e sul campo da basket.
      Quando “pennadoro” Zanolli stende i suoi fondi xenofobi sui “Parchi della paura” dovrebbe ricordare la prima virtù d’ogni buon giornalista: prima di scrivere boiate “avere il polso della situazione”, ovvero “vivere la strada e non guardarla dallo schermo”….
      Leggendo infatti “I Parchi della Paura” viene da chiedersi: ma se fossimo ai Quartieri Spagnoli di Napoli, che titoli farebbero????

  • germana

    diciamo che non mi aspettavo girasse così tanto contante, soprattutto in un cash & carry (ho capito bene che è riservato ai titolari di partita IVA?) ….. con la delinquenza che ci ritroviamo mi sembra che i titolari dell’attività abbiano sottovalutato (si fa per dire….) il rischio, comunque corso non da loro ma dai loro dipendenti ….

  • elia

    Germana sappi che i datori di lavoro dei supermercati ecc, su indicazione delle forze dell’ordine invitano i dipendenti a non opporre resistenza in casi di rapina, poi capisco che la paura possa giocare degli brutti scherzi, e potrebbe succedere la disgrazia.

    • germana

      questo lo so, quello che mi stupisce è che ci sia in giro così tanto contante….. mi sarei aspettata più bancomat e carte di credito o comunque un sistema per non lasciare il contante a portata di mano …. anche questo è un modo per non esporre a rischi i dipendenti

  • Gnappo

    Cremona è destinata a diventare “lo sportello bancomat” dei delinquenti provenienti anche dalle città vicine….
    La sua posizione è strategica in quanto in pochi minuti, è possibile la fuga verso le più disparate direzioni.
    In più, durante la notte, sono dislocate sul territorio pochissime pattuglie (2 gazzelle e 1 pantera)che devono coprire da pizzighettone a casalmaggiore e a meno che i delinquenti non gli inciampino sopra…. ti saluto!

    • elia

      condivido manca una strategia di difesa seria del territorio, viviamo di improvvisazione quando avviene il furto o la rapina le forze dell’ordine arrivano ma sono poche le volte che riescono a prendere i malfattori.

  • paolo

    La strategia di difesa è utilizzare la CASSA CONTINUA della loro banca tutte le sere.

  • Spartaco

    Comunque, “spellicano” è della stessa specie di “sgabbiano”, entrambi mangiano pesce