Ultim'ora
16 Commenti

Ricucito con perplessità lo strappo tra sindacati e Comune: tavolo di confronto ad agosto

foto Francesco Sessa

Ricucito con perplessità lo strappo tra sindacati e Comune. Almeno per ora. La delegazione sindacale ha firmato il verbale uscito dal tavolo di conciliazione riunito nel pomeriggio in Prefettura alla presenza del Prefetto Tancredi Bruno di Clarafond e ha sancito di fatto lo stop allo stato di agitazione dei dipendenti, proclamato dopo le tensioni scaturite dalla decisione della Giunta di esternalizzare il tempo lungo nelle scuole comunali (leggi l’articolo). Al tavolo, per il Comune, il vicesindaco Malvezzi, l’assessore alle Politiche Educative Jane Alquati, il direttore generale Massimo Placchi e il dirigente al personale Maurilio Segalini. “Dal Comune – hanno fatto sapere i sindacalisti Vangi della Cgil, Dusi della Cisl e Facchini della Uil – è arrivata la disponibilità ad un confronto nel merito dell’esternalizzazione del tempo lungo, per quanto riguarda la parte economica e le ricadute organizzative. Ci hanno fornito i dati che avevamo richiesto e che avevamo sollecitato più volte – hanno proseguito i rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil -, segno che l’informativa iniziale non era così esaustiva. La nostra valutazione è rimandata al tavolo di approfondimento che sarà a fine mese”. Il tentativo di negoziazione per non passare allo sciopero, dunque, pur nella diversità delle posizioni, è andato a buon fine. Fino a quando? “Fino al confronto – ha sottolineato Vangi della Cgil -. L’obiettivo era ottenere le condizioni per poter esprimere una valutazione di merito e una proposta alternativa sulla base dei dati richiesti. Rimaniamo perplessi sul risparmio derivante dalla privatizzazione e sul mantenimento della qualità del servizio. Permangono alcune difficoltà di conciliare le prospettive: forse non stiamo andando nella stessa direzione. Ma questo avremo modo di appurarlo. Le prossime mosse verranno decise dopo l’approfondimento di agosto”. Sul Sed (Servizio informatico), dal Comune l’assicurazione circa l’assenza di un progetto di esternalizzazione del servizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti