Ultim'ora
14 Commenti

Permessi a pagamento in centro La Giunta sceglie le tariffe minime 100 euro commercianti e politici 120 i medici e 150 i giornalisti

Permessi di transito e/o sosta in centro a pagamento, nella zona a Zona Traffico Limitato. La Giunta Comunale ha deciso di applicare le tariffe minime previste dalla delibera del Consiglio Comunale. “Tenuto conto – si legge nella nota del Comune – che i permessi hanno dei costi indiretti, quali le marche da bollo, per ridurli è stata stabilita la possibilità di ottenere il permesso con validità biennale. La Giunta, ai fini di incentivare l’utilizzo di automezzi ecologici e meno inquinanti, ha altresì stabilito una riduzione del 20% sulla tariffa del permesso per i possessori di veicoli a basso impatto ambientale (elettrica, metano, GPL e ibridi)”.

Le nuove modalità verranno attuate dal 17 settembre 2012 e riguardano le seguenti attività e categorie:
– attività commerciali e artigianali
B 1 – Imprese artigiane e/o commerciali (operazioni di carico e scarico merci o attrezzature, consegne o servizi a domicilio); B 2 – Installatori e manutentori; B 3 – Installatori e manutentori (interventi urgenti improrogabili) ; B 4 – Agenti di commercio; B 5 – Scarico preziosi; B 6 – Attività commerciali aventi sede in Z.T.L. ; C 1 – Istituti di Credito (operazioni bancarie); C 2 – Titolari di casella postale (operazioni postali); C 4 – Hotel.
– giornalisti
C 6 –  Testate giornalistiche; C 7 –  Giornalisti; C 8 –  Fotoreporter
– categorie mediche e paramediche
A 1 – Medici di base / Pediatri; A 2 – Altri Medici; A 3 – Ambulatori o Cliniche Veterinarie; A 4 – Medici Veterinari non titolari di strutture (ambulatori o cliniche); A 6 – Medici di Medicina Fiscale; A 7 – Medici reperibili / pronta disponibilità; A 8 – Medici Veterinari reperibili / pronta disponibilità; A 9 – Paramedici reperibili / pronta disponibilità.
– servizi pubblici e d’istituto
E5 – Amministratori Pubblici

I costi determinati per le varie categorie e tipologie di permesso sono le seguenti:

I permessi provvisori

Nel provvedimento la Giunta ha stabilito inoltre che:

– ogni operazione di carico/scarico merci è soggetta al rilascio dell’autorizzazione (permessi provvisori/definitivi a pagamento);

– tutti i permessi sino ad ora rilasciati ed appartenenti alle categorie oggetto della deliberazione, saranno revocati e sostituiti dalle nuove autorizzazioni a pagamento;

– la richiesta di rilascio dei permessi a pagamento degli Amministratori Pubblici, dovrà essere trasmessa all’Ufficio Permessi dagli organi di appartenenza previa richiesta dei diretti interessati e versamento della tariffa a carico del singolo amministratore;

– gli utenti che hanno presentato richiesta ed ottenuto il relativo permesso nel corso dell’anno 2012, saranno esentati dall’obbligo di allegare nuovamente le marche da bollo e dal pagamento dei diritti di segreteria. L’esenzione dal pagamento delle marche da bollo e dei diritti di segreteria per i rinnovi dei permessi già emessi nell’anno 2012, è stata decisa al fine di non ulteriormente gravare economicamente sui soggetti richiedenti.

L’introduzione del pagamento per il rilascio dei permessi di sosta e transito nelle zone interdette al traffico si prefigge: di ridurre il numero di veicoli che circolano all’interno del nucleo di antica formazione della città; disincentivare la sosta di lunga durata nelle aree a forte vocazione pubblica;  aumentare l’utilizzo delle autorimesse domestiche; incentivare ed aumentare i tassi di occupazione dei parcheggi in struttura; incentivare l’utilizzo dei mezzi alternativi ai veicoli a motore nonché favorire lo sviluppo del trasporto pubblico.

Con apposita ordinanza sindacale verranno disciplinate le modalità di rilascio e di utilizzo del titolo autorizzativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti