Un commento

Qualità dell'aria, a luglio quattro volte ozono oltre i limiti

inquinamento

Qualità dell’aria nel mese di luglio. Secondo i dati rilevati dalle centraline, in 31 giorni si sono registrati quattro sforamenti del limite di ozono e cinque del limite di Pm10. Per quanto riguarda i primi, l’innalzamento più alto di concentrazione dell’aria si è registrato il 28 luglio con tutte e tre le centraline in zona di attenzione. 194 microgrammi per metro cubo a Spinadesco, 190 in via Gerre Borghi e 187 in via Fatebenefratelli. Nei due giorni precedenti (26 e 27 luglio), ha sforato il limite dei 180 solo la centralina di via Gerrre Borghi, già superiore il 20 luglio. Per quanto riguarda le polveri sottili, cinque sforamenti nel corso del mese con il livello più alto raggiunto il 1° luglio: 69 microgrammi al metro cubo in via Gerre Borghi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • elia

    e allora qual’è il problema sono anni che si superano i limiti imposti dalla comunità europea per i particolati ,le polveri sottili,l’ozono ecc avete visto qualche volta qualcuno pagare per questo, e allora qual’è il problema se ci sarà da pagare la multa la pagheremo noi pecoroni, gli ammministratori se ne lavano le mani, i fessi pagano e finisce lì-