4 Commenti

Chiese colpite dal sisma, "Cremona non è stata invitata al vertice mantovano"

bonazzi-vertice

Fondi per le chiese danneggiate dal sisma. All’incontro a Palazzo Sordello, dove ha sede la curia mantovana, con il dirigente operativo della protezione civile della Regione Lombardia, Alberto Biancardi, non è stata invitata la curia di Cremona, seppure questa sovrintenda a tutta l’area ad ovest dell’Oglio in territorio mantovano. “Nessuno ci ha invitato – si è lamentato il responsabile dei patrimonio artistico della diocesi di Cremona monsignor Achille Bonazzi – pur essendo numerose le chiese ed i monumenti appartenenti alla nostra diocesi ma inseriti nel territorio provinciale di Mantova. Nell’elenco dei Comuni dell’area del sisma, peraltro, erano stati inseriti i comuni mantovani appartenenti alla diocesi di Cremona ed anche sei comuni cremonesi (Casalmaggiore, Piadena, Casteldidone, Cicognolo, Corte de’ Frati e Robecco d’Oglio), con riferimenti sia alle chiese che ai monumenti e ad alcune attività produttive”. Prossime mosse dunque? Una lettera indirizzata alla dottoressa Baccolo, direttore generale della sezione agricoltura, e alla direzione generale della protezione civile per perorare la causa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giovanni Baldesio

    Pizzetti, Pizzetti Catari’
    qual e’ il tuo segreto?
    se ci invitano non ci dobbiamo andare (parte civile in tribunale)
    se non ci invitano ci dobbiamo andare (torta di soldi pro terremoto)
    Pizzetti Catari’
    calma l’opinione pubblica (sui disastri ambientali…)
    stuzzica l’interesse per via Volturno ( che adesso non e’ piu’ solo di FC)
    Pizzetti Catari’
    ora t’ho capito. (Eh, capito si!)

    da uno spot anni ’80

  • danilo

    Nulla di nuovo , per la verità, per chi ha frequentazioni con i mantovani. Questo è il loro modo di fare… e c’è anche chi pensa di poterci convivere in un’unica provincia!!!!!!!!!!!

  • luciano pizzetti

    Allora è proprio vero, la madre dei fessi è sempre incinta!

    • Giovanni Baldesio

      Ammesso che Lei sia la Augusta Persona nonche’ Onorevole, cosa che fatico a pensare giacche’ lo stesso ha un’alta opinione di se’ che gli fa scrivere il nome con le MAIUSCOLE:
      Cos’e’?
      Si puo’ prendere in giro solo Berlusconi, Bossi e loro “camerati”?
      La satira, la presa in giro del potente, ancorche’ infantile, di pessima qualita’, di un dilettante, non e’ permessa se non a prezzo di insulti verso me e soprattutto verso la mia sfortunata mamma?

      Conviene davvero che questo messaggio non sia scritto dall’Onorevole che’ altrimenti dimostrerebbe di aver dimenticato che Lui rappresenta gli Italinai, tutti, compresi fessi, stupidi, gigioni, cretini. oltre naturalemnte agli intellettuali sempre con il coso in mano, suoi sodali.

      La saluto, onorevole.

      PS: ma non l’avete davvero capito?
      non insulto nessuno, scrivo fatti, opinioni, anche forzate, iperboli… di insulti, grevi, ne ricevo solo, disposto a prenderli: sono anche meritati.
      Ma il gioco e’ quello, cercare di mostrare la vostra vera pasta.
      Tranquilli, mi sto stufando, il gioco e’ bello se e’ corto e cavoli se mi son divertito, i fessi si divertono cosi’, non han bisogno di sedere a Roma, e comandare, e pontificare e gli stuoli di lecchini. Tra un po’, poco, la pianto.
      Ci si risente alle elezioni.