Ultim'ora
9 Commenti

Le affidano gli animali e non li restituisce, a processo per peculato

Andrà a processo il prossimo 21 novembre per peculato, la cremonese Alessandra Lorenzetti, accusata dalla procura di aver sottratto 67 cani e 19 gatti sottoposti a sequestro penale e affidati alla sua custodia. Nel 2004  la Lorenzetti, quale rappresentante dell’associazione ‘Dimensione animale’, era stata nominata custode giudiziario di un canile di Castelleone gestito dal milanese Giancarlo Cardin, incappato in un’indagine per maltrattamento di animali. All’epoca, in attesa del processo a Cardin, che in seguito aveva patteggiato tremila euro di ammenda, la procura aveva affidato gli animali, di cui molti anche di razza, alla Lorenzetti, che però quando il giudice aveva emesso sentenza di dissequestro si era rifiutata di restituirli al proprietario, rimediando una querela. Al momento della nomina a custode giudiziario, inoltre, l’imputata aveva la facoltà di affidare temporaneamente gli animali anche ad altre persone con il compito di stilare una lista con i nomi degli affidatari. Anche l’elenco non è mai stato consegnato agli uomini della forestale che si erano presentati dalla Lorenzetti con la notifica del decreto di dissequestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti