9 Commenti

Le affidano gli animali e non li restituisce, a processo per peculato

Canile

Andrà a processo il prossimo 21 novembre per peculato, la cremonese Alessandra Lorenzetti, accusata dalla procura di aver sottratto 67 cani e 19 gatti sottoposti a sequestro penale e affidati alla sua custodia. Nel 2004  la Lorenzetti, quale rappresentante dell’associazione ‘Dimensione animale’, era stata nominata custode giudiziario di un canile di Castelleone gestito dal milanese Giancarlo Cardin, incappato in un’indagine per maltrattamento di animali. All’epoca, in attesa del processo a Cardin, che in seguito aveva patteggiato tremila euro di ammenda, la procura aveva affidato gli animali, di cui molti anche di razza, alla Lorenzetti, che però quando il giudice aveva emesso sentenza di dissequestro si era rifiutata di restituirli al proprietario, rimediando una querela. Al momento della nomina a custode giudiziario, inoltre, l’imputata aveva la facoltà di affidare temporaneamente gli animali anche ad altre persone con il compito di stilare una lista con i nomi degli affidatari. Anche l’elenco non è mai stato consegnato agli uomini della forestale che si erano presentati dalla Lorenzetti con la notifica del decreto di dissequestro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

© Riproduzione riservata
Commenti
  • Giovanni Baldesio

    Katia Lorenzetti Santa Subito.
    Avrebbe dovuto restituire gli animali ad uno che li maltrattava e ha patteggiato solo 3000 euro di ammenda?
    Bisogna querelare il giudice, mica la Lorenzetti che e’ un’eroina, la dimostrazione che al mondo, per schifoso che sia, c’e’ gente con le palle.
    Lorenzetti dovunque tu sia, chiunque tu sia: GRAZIE di esistere!

  • ma sai,nella legge il buonsenso non esiste!se poi trovi un giudice come quello che si rifà solo ai codici,stiamo freschi!

  • Stefano Bocci

    Follia! Restituire gli animali ad uno che li maltratta! Ma ‘sto giudice che ci sta a fare?

  • Strady

    Katia Lorenzetti sta seriamente e coraggisamente onarando l’impegno che si è presa.

    Adesso, oltre a proteggere questi animali dal maltrattatore deve anche combattere la stupidità della giustizia italiana.

    Alla Lorenzetti tutta la mia stima.

    • Giovanni Baldesio

      Qui non c’e’ qualche avvocato, diciamo di grido, di quelli che vincono le contese, con spirito animalista o semplicemente amore per la Giustizia che si prenda a cuore la causa e patricini la Lorenzetti gratuitamente?
      Altrimenti si potrebbe iniziare una sottoscrizione per le spese legali, perche’ abbia un buon avvocato, non tutti gli avvocati sono uguali.
      Se la conosce personalmente le dica di stare serena, la persecuzione delle Brave Persone e’ un fatto acclarato, qui da noi. E se non e’ serena pensi che lo star male e’ almeno servito a dare una chance a quelle povere bestiole.
      Il pubblico invece pensi che mentre la Lorenzetti brigava per salvare vite INNOCENTI nelle mani di bruti nel canile di Cremona sotto la personale responsabilita’ del sindaco un sodale del sindaco e il suo entourage, comunisti come lui, seviziava e trucidava cani, grandi e piccoli, vecchi e cuccioli.
      il Presidente della Gestapo canina (e anche felina ahime’) aveva il coraggio, dopo che la questione era venuta alla luce di candidarsi nelle fila di un Partito Comunista.
      Ammazzavano Cani e avevano 500000 sul conto, mendicando il bisogno delle coperte vecchie e andando a prendere cani e soldi in altre parti d’Italia.
      Solo la giustizia (cosiddetta, neh!) italiana puo’ considerare e tollerare i due casi nelle Aule del tribunale. Una giustizia vera vedrebbe la Lorenzetti premiata con qualche carica onorifica, Commendatore, Cavaliere, quelle cariche che si danno a pioggia ai soliti pistola con il dane’ e la congrega del secondo in galera.

      Grande stima alla Lorenzetti… qualcuno che la conosce non la puo’ far intervenire qui?

  • morgana

    che stranezza….quanti “amici” ha costei che è conosciuta, molto conosciuta, ma in altro modo, e non solo a Cremona!!!

  • gilberto bergamo

    traffica oggi…..traffica domani…… il cerchio si stringe!

    • mirella

      hai ragione,gilberto di bergamo, ci sono troppi trafficanti che, sotto le mentite spoglie di amantissimi degli animali, ne fanno di cotte e di crude (mandano pesino i cani all’estero dove non si puù sapere che fine facciano).
      sarebbe ora di mettere un po’ in riga questa gente. Anche al rifugio di cremona, che la suddetta ha frequentato per lungo tempo, dicevano di amare tantissimo i cani……

  • consuelo

    Ho avuto una segnalazione relativa a delle persone alle quali NON dare cani. Non è la solita segnalazioncina, ma è una cosa concreta. Ci sono purtroppo delle volontarie di alcune associazioni qui del nord, che sono state ” abbindolate ” da questi tizi e i cani non si trovano più sul serio.
    STATE ATTENTE !!!!

    ..oscurato

    Sembra che tutti questi cani, soprattutto i cucccioli, siano finiti in Germania sappiamo bene per cosa, purtroppo !!!

    C’è poi anche una certa Katia di Cremona che anche lei non ha saputo giustificare la sparizione di alcuni cani che aveva chiesto per adozioni. Mi è stata segnalata dalla responsabile di un’associazione con la quale collaboro e conosco molto bene questa ragazza, non è una sprovveduta, l’hanno fregata con maestria.
    Aveva fatto adozioni tramite questa Katia e poi, in seguito ai controlli, i cani non erano dove dovevano essere. La tipa si è giustificata dicendo che erano morti e dando spiegazioni confuse ed insostenibili. Comunque il risultatato è stato che i cani sono spariti!!!

    Quindi okkio a questi schifosi !!