Cronaca
Commenta1

I guastatori di Cremona in Libano: brillate 41 mine antiuomo

Oggi gli sminatori dell’Ariete hanno terminato la bonifica di due corridoi situati all’interno di campi minati antiuomo e anticarro in Libano. I corridoi sminati consentiranno il posizionamento dei segnali necessari a demarcare la linea di separazione tra Libano e Israele. L’attività di sminamento ha visto alternarsi per oltre 3 mesi i guastatori del 10° Reggimento Genio di Cremona, impiegati in Libano per la terza volta dall’inizio della missione UNIFIL, e ha portato al ritrovamento e il successivo brillamento di ben 41 mine antiuomo e 5 anticarro. Il brillamento delle mine anticarro è avvenuto presso la zona di demolizione realizzata dai guastatori in un’area controllata. L’Operazione “Leonte”, nata nell’agosto del 2006, in seguito all’approvazione del Consiglio di Sicurezza dell’ONU della Risoluzione 1701, ha contribuito a potenziare il contingente militare della United Nations Interim Force in Lebanon già presente in Libano dal 1978 e attualmente guidato dal generale italiano Paolo Serra.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti