Ultim'ora
10 Commenti

Primi passi verso la Provincia del Po Contatto Salini-Pastacci avvicina Mantova

Foto Francesco Sessa

Comincia a camminare la Provincia del Po. Mattinata di incontri nella sala del Consiglio di corso Vittorio Emanuele. Alle nove i rappresentati politici del territorio. Dalle undici e mezza il turno delle categorie economiche. Nel corso dei dibattiti emerse le più volte evidenziate perplessità sulle modalità di riordino delle Province imposte dal Governo. Prima ancora dei nuovi perimetri, sono importanti le competenze e le risorse a disposizione, ha sottolineato tra le altre cose Salini. Sul fronte dei confini, rilanciato il ‘matrimonio’ Lodi-Cremona-Mantova. Il Presidente della provincia di Cremona ha parlato di una telefonata con il collega virgiliano Pastacci, risalente a venerdì sera, in cui è stata palesata la volontà di collaborazione da parte mantovana. Una posizione che si aggiunge alla già favorevole intesa trovata con il Lodigiano. Il consigliere regionale Alloni ha parlato anche della possibilità di ‘nozze’ tra Crema e Treviglio. Da Rossoni ok a Lodi (criticità ci sarebbero con l’aggregazione con Mantova). Il parlamentare Pizzetti oltre a Lodi e Mantova vorrebbe anche Pavia, per una Maxiprovincia del Po.

Michele Ferro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti