Ultim'ora
35 Commenti

'L'auto del Segretario Generale del Comune parcheggiata dai vigili?'

L’auto del Segretario Generale del Comune parcheggiata tutto il mese di agosto nel cortile di servizio dei vigili? A chiedere conferma al sindaco di questa notizia è il consigliere comunale del Pd Caterina Ruggeri, che ha presentato un’interrogazione al riguardo.
“Io ho fatto l’Assessore alla Polizia Municipale per quattro anni con ufficio lì, a Porta Venezia – ha inoltre dichiarato – ma nel cortile di servizio della struttura, non ho mai parcheggiato neppure la mia bicicletta, proprio perché tale spazio, per motivi di sicurezza, era ed è destinato solo all’attività e al deposito del mezzi degli agenti e ufficiali della Polizia Municipale.
Non sono a conoscenza di norme che consentono ai Segretari Comunali di poter disporre di parcheggi riservati. Se esiste, bene, ma evidenzio che ci sono altri cortili, sempre di Settori Comunali (ad esempio Via dei Colonnetti) non vincolati ad esclusivo utilizzo per mezzi di servizio, nei quali vengono regolarmente parcheggiate auto di dipendenti.
Forse che l’unica differenza è che quello della P.M. è un parcheggio coperto da una robusta rete metallica antigrandine? Ma anche il Marconi o il Massarotti sono parcheggi pubblici coperti e sicuri. Da qui l’interrogazione a risposta scritta che questa mattina deposito in Comune all’attenzione del Sindaco Perri“.

IL TESTO DELL’INTERROGAZIONE

OGGETTO: Interrogazione con risposta scritta per conoscere se risponde al vero la notizia secondo la quale l’auto del Segretario Generale del Comune è stata parcheggiata per tutto il mese di agosto nel cortile di servizio della Polizia Municipale

La sottoscritta Consigliera Comunale,

preso atto
•    della notizia secondo la quale l’auto del Segretario Generale del Comune è stata parcheggiata per tutto il mese di agosto nel cortile di servizio della Polizia Municipale;

considerato
•    che tale spazio è riservato alle auto e ai mezzi in dotazione agli operatori di detto Settore;

ricordato
•    che  la copertura di tale parcheggio è stata resa possibile grazie al cofinanziamento della Regione Lombardia  con lo scopo di mettere in sicurezza da possibili intemperie (grandine in particolare) “SOLO” i mezzi di servizio e di pronto intervento della P.M.;
•    che l’accesso al parcheggio è possibile solo con telecomando in dotazione al personale autorizzato e/o attraverso l’apertura dall’interno attivata sempre dal personale in divisa,

interroga il Sindaco per conoscere:

•    se risponde al vero la notizia che l’autovettura di proprietà del Segretario Generale è stata ospitata per tutto il mese di agosto nel parcheggio interno della P.M.;
•    se sì, sulla base di  quale norma è stato concesso tale “privilegio”;
•    sempre se sì, se in città non si potevano trovare altre soluzioni meno impattanti e ingombranti, tenuto conto che gli spazi di detto parcheggio sono già ridotti per gli stessi mezzi di servizio della P.M.;
•    infine, sempre se il dato verrà confermato, da quanti anni  si protrae tale concessione e se non si ritiene opportuno porvi un freno definitivo.

Cordialità.
Caterina Ruggeri
Consigliere Comunale P.D.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti