Ultim'ora
18 Commenti

Voltido, bufera per fascio littorio su facciata del Comune

Sulla facciata del Comune di Voltido, dopo il restauro, è riapparso il fascio littorio e con esso le polemiche e una denuncia in procura contro il sindaco. A sporgere querela al primo cittadino sono stati quattro esponenti della Lega di Cultura di Piadena, Gianfranco Azzali, Giuseppe Morandi, Valerio Seniga e Bianca Ruffini, il segretario dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia sezione di Piadena Mario Maffina e il segretario provinciale cremonese di Rifondazione Comunista Gian Carlo Roseghini.  ‘’Con sdegno e stupefazione”, si legge nel verbale di querela, “abbiamo visto, sul Comune di Voltido, apparire il fascio littorio; è una cosa recentissima, frutto di uno sciagurato restauro; il fatto tanto più grave in quanto si tratta di un edificio pubblico, anzi repubblicano, affermatosi dopo un ventennio di abominio fascista’’. I firmatari della denuncia hanno chiesto “l’ immediata rimozione del fascio littorio perché il reato non si perpetui e la punizione dei responsabili a sensi di legge del 20 giugno 1952 numero 645 che vieta qualsiasi apologia del fascismo’’.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

© Riproduzione riservata
Commenti